Caricamento in corso...
23 marzo 2009

Becks, grinta da vendere. Ecco perché torna in nazionale

print-icon
bec

David Beckhama è satato convoato dal ct dell'Inghilterra Capello per le sfide contro Slovacchia e Ucraina

Il milanista convocato da Capello per le gare dell'Inghilterra contro Slovacchia (amichevole) e Ucraina (qualificazioni Mondiali). Il ct convinto dalle ultime buone prove, forse anche dalla rabbia agonistica mostrata al San Paolo contro il Napoli

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

Napoli-Milan, superclassico che chiude la 29a giornata di A. Gara tesa, spigolosa, soprattutto nel secondo tempo. Contrasti duri e qualche parola di troppo surriscaldano gli animi. Tutto sotto controllo, beninteso, ma l'aspra battaglia fa perdere l'aplomb anche a David Beckham. Le telecamere registrano un labiale dello Spice Boy che si rivolge ad un avversario con un chiaro: "Stro...". L'italiano non è poi così difficile da imparare...

Quando mai a Los Angeles avremmo visto Becks fare una cosa come questa? Mai, perché lì il calcio è business, non battaglia, ma per lui, inglese, il calcio è fatto anche di faccia a faccia così. "Bene", avrà pensato Fabio Capello, felice di vedere negli occhi di Beckham la rabbia di un tempo, proprio quello che voleva per ricominciare a chiamarlo in Nazionale. Lo aveva già fatto il mese scorso per l'amichevole contro la Spagna - gara in cui Beckham ha raggiunto Bobby Moore a 108 caps con la maglia inglese - lo ha fatto anche stavolta per il doppio impegno di Wembley: sabato in amichevole contro la Slovacchia, mercoledì per le qualificazioni mondiali contro l'Ucraina. "Se fosse rimasto ai Galaxy lo avrei tagliato", ha fatto sapere Capello, che non sembra preoccupato dal ritorno di David negli States a fine giugno, sapendo che prima del Mondiale in Sudafrica tornerà in Europa.

Per una volta, però, a fare notizia in Inghilterra non è la convocazione di Beckham. Lo Spice Boy deve lasciare la ribalta sulle prime pagine a Ledley King, difensore del Tottenham, convocato a sorpresa nonostante i ripetuti problemi al ginocchio destro. King, che non può giocare più di una partita alla settimana e che spesso si allena con i compagni solo il giorno prima della gara, torna così in nazionale, dove sono stati chiamati anche l'esordiente Baines e il portiere Ben Foster, riserva di Van der Sar nello United e protagonista nella finale di Carling Cup. Dopo aver riconquistato Capello, ora Beckham dovrà riconquistare anche le prime pagine. Ma per uno come lui non sarà certo un'impresa.

Francesco Bonfanti, SKY Sport24  

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky