25 marzo 2009

Kakà si ferma. Dunga: "Ci sarà", il Milan è preoccupato

print-icon
kak

Kakà sorridente con Robinho ed Elano, il brasiliano spera di recuperare dal problema al piede

Il brasiliano ha dovuto abbandonare l'allenamento della Seleçao per i noti problemi al piede sinistro. Scongiurate lesioni, i medici verdeoro proveranno a recuperarlo. Il club di Via Turati teme possano esserci forzature

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN E DELLE NAZIONALI

"Kakà è un giocatore importante, ma abbiamo delle alternative a disposizione". Dunga non forza. Vuole il genio di Kakà in campo, ma non a tutti i costi. Perché il numero 10 ha sentito ancora dolore. Sempre al piede sinistro. Tanto da dover abbandonare il primo allenamento della Seleçao, a Teresopolis, per sottoporsi immediatamente a degli accertamenti. Al Milan la notizia ha messo paura. Passata presto, fortunatamente. Nessuna frattura o lesione aggiuntiva, specificano gli esami, ma il problema rimane.

Kakà continua ad avere fastidi al piede e si fatica a trovare una cura. Ora ci proveranno i medici della nazionale, che si fermano al 50% di possibilità di rendere il giocatore disponibile per il primo dei due match di qualificazione mondiale, contro l'Ecuador. Più ottimista il ct Dunga: "Aspettiamo di vedere come Kakà reagirà questa settimana alle terapie. Ovviamente non potrà essere al cento per cento, ma a disposizione sì".

Un ottimismo che, invece di sollevare il Milan, preoccupa ancora di più: il timore è che Kakà per amore dei colori verdeoro possa forzare e complicare ulteriormente la situazione. Questa sì che sarebbe una brutta notizia.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky