29 marzo 2009

"La partita contro l'Irlanda sarà decisiva, Bari ci aiuterà"

print-icon
esu

Pirlo ha portato in vantaggio la Nazionale nel match co il Montenegro: mercoledì c'è il Trap

Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, vede più vicino il traguardo rappresentato dalla qualificazione ai Mondiali 2010. Il Trap non è andato infatti oltre un pareggio contro la Bulgaria

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

"La partita con l'Irlanda è importante, può essere decisiva". Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, vede più vicino il traguardo rappresentato dalla qualificazione ai Mondiali 2010. L'Italia ha sconfitto ieri a Podgorica il Montenegro, consolidando così il primo posto nel girone con 13 punti: la nazionale di Marcello Lippi è ora a +2 sull'Irlanda di Giovanni Trapattoni, che non è andata oltre un pareggio contro la Bulgaria. Decisivo sarà lo scontro diretto del 1° aprile a Bari. "E' una partita importante che può essere decisiva, perché cinque punti diventerebbero un vantaggio importante", dice ai microfoni di Sky Sport 24 Abete, guardando alla classifica. Si giocherà nella città di Antonio Cassano, il grande assente.

Il presidente federale non teme contestazioni: "Mi aspetto da Bari quello che ci ha dato contro la Scozia due anni fa, un grande sostegno. I biglietti sono stati tutti venduti, lo stadio sarà pieno...Questa è una grande opportunità per Bari e tutta la Puglia per applaudire la nazionale. La tifoseria di Bari, d'altronde, ha sempre testimoniato grande affetto alla nazionale e non è un caso che abbiamo scelto questa sede in due occasioni fondamentali, contro la  Scozia nel 2007 e nel 2009 in questa partita decisiva".

Sulla vittoria degli azzurri contro il Montenegro, Abete afferma: "Come ha detto anche Lippi a fine partita, abbiamo  giocato un secondo tempo in crescita. Abbiamo iniziato con qualche difficoltà anche per l'infortunio di Di Natale, il Montenegro ha dato il massimo nel primo tempo e nel secondo siamo cresciuti noi. E' stato un successo meritato e poi è arrivata questa buona notizia del  pareggio della Bulgaria contro l'Irlanda, che ci aiuta anche nel girone". L'Italia procede con sicurezza: "Abbiamo visto le difficoltà che stanno incontrando nazionali come Francia, Portogallo,  Romania...nessuno parte con la certezza di arrivare in Sud Africa e  quanto stiamo facendo e' importante".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky