Caricamento in corso...
01 maggio 2009

Sputa all'avversario e minaccia: "Beccati la febbre suina"

print-icon
rey

Hector Reynoso, difensore del Chivas, ha sputato all'avversario con l'intento di contagiarlo con la febbre suina

Hector Reynoso, difensore del Chivas, si è reso protagonista del gesto nei confronti dell'attaccante cileno dell'Everton Penco nel ritorno degli ottavi di Copa Libertadores. "La gente ci chiama lebbrosi". GUARDA IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Psicosi da febbre suina anche nel calcio. Dopo le gare Under 17 sopsese in Messico a causa del virus che sta imperversando nel Paese dell'America Centrale un nuovo episodio spiacevole è accaduto nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Copa Libertadores, la Champions Sudamericana, nella gara tra i cileni dell'Everton e i messicani del Chivas. Hector Reynoso, centrale dei centroamericani ha sputato in faccia all'attaccante dell'Everton Sebastian Penco nel tentativo di spaventarlo fingendo di contagiarlo con la febbre suina. Stanco dei continui insulti (la gente chiama i messicani lebbrosi) e dopo un contatto tra il centravanti dell'Everton e il portiere del Chivas, Reynoso ha pensato di farsi giustizia in questa singolare maniera.

La gara, conclusasi con il passaggio del turno dei messicani, continua a essere oggetto di polemiche. La stessa Federazione sudamericana ha, inoltre, intimato a Chivas e San Luis, l'altra squadra centroamericana qualificatasi di giocare le prossime partite al di fuori dei confini nazionali. Sentita la Colombia, il sindaco di Bogotà ha già manifestato preoccupazione negando, di fatto, tale possibilità.

GUARDA IL VIDEO

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky