Caricamento in corso...
10 maggio 2009

Llorente e il Villarreal rovinano la festa al Barcellona

print-icon
llo

Joseba Llorente, in pieno recupero, ha rovinato la festa al Barcellona

Nella Liga i catalani si fanno rimontare 3-3 da 3-1 e devono rimandare l'appuntamento con il titolo. In Premier, derby allo United (2-0 al Manchester City) e Chelsea (4-1 all'Arsenal). In Bundesliga il Werder batte ancora l'Amburgo

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

LIGA
Un gol al 92' di Joseba Llorente ha negato al Barcellona il titolo di campione di Spagna con tre giornate d'anticipo. Nella trentacinquesima giornata della Liga, i blaugrana sono stati fermati sul 3-3 al Nou Camp dal Villarreal, subendo il gol del pari al secondo minuto di recupero. Le cose si erano messe bene nel primo tempo per la squadra di Pep Guardiola, con il gol in apertura di Keita e le reti di Samuel Eto'o e Daniel Alves, arrivate dopo il temporaneo pari di Llorente. Nella ripresa il Villarreal ha accorciato le distanze al 78' con un rigore di Fernandez, prima che al 92' ancora Llorente trovasse il gol ammutolendo il pubblico catalano che stava già festeggiando.

A tre giornate dalla fine, il Barcellona ha 86 punti, ben otto in più del Real Madrid, ieri sconfitto 3-0 a Valencia. Il diciannovesimo titolo per i catalani potrebbe arrivare già sabato, se il Real non dovesse vincere sul campo proprio del Villarreal.

PREMIER LEAGUE

Se sabato il Liverpool aveva rilanciato le flebili speranze di arrivare al titolo della Premier League, il Manchester United ha fatto capire che c'è poco spazio anche per sperare. Nessuna frenata, ma un 2-0 nel derby con il City che praticamente azzera le ambizioni della squadra di Benitez. A due giornate dal termine del campionato, infatti, i punti di distacco fra le due rivali tornano a essere tre ma mercoledì potrebbe arrivare un'altra batosta per i Reds, quando lo United recupererà la gara con il Wigan. Gli uomini di Ferguson hanno impiegato solo il primo tempo per avere ragione dei Citizens, che ormai non hanno più niente da chiedere a questo campionato.

In gol sono andati Cristiano Ronaldo al 18' e Tevez proprio all'ultimo respiro: due reti per avvicinare ancora di più i Red Devils a uno dei due obiettivi più importanti della stagione, dopo aver già ottenuto in settimana la qualificazione alla finale di Champions League che si giocherà a Roma. Nell'altra gara della domenica, invece, si è consumato il tentativo di reazione da parte di chi l'Europa l'ha appena abbandonata: l'Arsenal, eliminato proprio dal Manchester, e il Chelsea reduce dai veleni della sfida con il Barcellona. E la partita della delusione è stata vinta dai Blues di Hiddink, che a inizio secondo tempo già conducevano per 3-0 grazie alle reti di Alex, Anelka e all'autogol di Tourè. La reazione dell'Arsenal è affidata al colpo di testa di Bendtner al 25' della ripresa, ma è il Chelsea a chiudere la gara sul 4-1 grazie al tocco vincente di Malouda nel finale. Raggiungendo così la consolazione di avere rafforzato la terza posizione che vale l'accesso diretto alla prossima Champions. Per completare il programma di questo turno, resta da giocare solo il Monday night Newcastle-Middlesbrough, una sorta di spareggio per la salvezza.

BUNDESLIGA
Dopo avergli strappato la finale di Coppa Uefa, il Werder Brema dà un altro dispiacere all'Amburgo e lo batte in campionato complicandogli la corsa verso le primissime posizioni della Bundesliga. Al Weserstadion finisce 2-0 con una doppietta di Almeida, un gol per tempo. E per fortuna della squadra di Jol, nel pomeriggio arriva anche la sconfitta dello Schalke ad opera del Borussia Moenchengladbach. La formazione di Meyer compie un vero e proprio colpo di coda battendo gli avversari al novantesimo, con il gol di Colautti a tenere vive le speranze di poter raggiungere la salvezza, che ora vede tre squadre al penultimo posto. A tre giornate dalla fine del campionato si complicano dunque i piani europei della squadra di Gelsenkirchen, che vede allontanarsi sempre più la quinta piazza che le consentirebbe l'accesso in Europa con la Coppa Uefa.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky