15 maggio 2009

Weekend di verdetti in Europa. Bolt farà festa col Man U

print-icon
usa

Ci sarà anche Usain Bolt, grande amico di Cristiano Ronaldo, all'Old Trafford per la festa del 18° titolo

Match-point fallito dal Barcellona che deve ritardare la vittoria della Liga, mentre in Premier League il Manchester United si avvicina al 18° titolo: anche lo sprinter giamaicano sarà all'Old Trafford. In Germania il Bayern aggancia il Wolfsburg

COMMENTA NEL FORUM CALCIO INTERNAZIONALE

Mancano solo quattro punti, da conquistare nelle ultime tre gare della Premier League, al Manchester United per ottenere la matematica certezza del 18° titolo nazionale. Grazie alla vittoria nel derby contro il City (Cristiano Ronaldo e Carlos Tevez) la squadra di Sir Alex Ferguson compie un passo enorme, forse decisivo, verso la vittoria finale. Tornano tre i punti di vantaggio sul Liverpool, senza problemi sul campo del West Ham (doppietta di Steve Gerrrad, sigillo di Ryan Babel). Netta vittoria anche per il Chelsea che travolge quel che resta dell'Arsenal. Ci sarà fra l'altro anche Usain Bolt domani pomeriggio all'Old Trafford per il match che potrebbe regalare al Manchester United il diciottesimo titolo: il pluriolimpionico sprinter giamaicano scenderà infatti in campo nel corso dell'intervallo del match contro l'Arsenal. Bolt è infatti a Manchester per prendere parte a una gara-esibizione sulla distanza dei 150 metri che lo vedrà impegnato per la prima volta quest'anno in Europa. Alle  Olimpiadi di Pechino, Bolt ha conquistato l'oro nei 100 e 200 metri piani oltre a quello con la staffetta 4x100, stabilendo anche tre nuovi record del mondo.

Deve rimandare la festa il Barça che non approfitta dello scivolone del Real Madrid per celebrare in anticipo la vittoria del 19° campionato. Al Camp Nou i blaugrana di Pep Guardiola vengono raggiunti proprio in extremis dal Villarreal che sblocca il risultato in apertura con Joseba Llorente. Immediata la reazione dei padroni di casa che prima dell'intervallo vanno a segno con Seydou Keita, Samuel Etòo e Dani Alves. Nella ripresa, espulso Eric Abidal, prima Matias Fernandez (su rigore), quindi Llorente a tempo scaduto ristabiliscono la parità. Ora il Barcellona ha otto lunghezze di vantaggio sul Real Madrid, travolto sul campo del Valencia dalle reti di Juan Mata, David Villa e Ruben Baraja.

Massimo equilibrio ai vertici della Bundesliga: quattro squadre in due soli punti. Travolto sul campo dello Stoccarda (quattro gol di Mario Gomez) il Wolfsburg viene raggiunto al primo posto dal Bayern Monaco che passa in casa del Energie Cottbus: a Jose Sosa risponde Ivica Iliev, ma nella ripresa Martin Demichelis e Lukas Podolski assicurano i tre punti ai bavaresi che sbagliano anche un rigore con Franck Ribery. Ad un punto dalle battistrada c'é l'Herta Berlino, che regola il Bochum con Marko Pantelic e Rafael e mantiene una lunghezza di vantaggio sullo stesso Stoccarda, quarto.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky