24 maggio 2009

Il Man Utd chiude in bellezza, il Newcastle retrocede

print-icon
col

Coloccini non è riuscito a evitare ai suoi un'amara retrocessione

Giornata di verdetti anche in Premier. Oltre ai posti assegnati per la Champions vanno in Europe League Everton, Aston Villa e Fulham. A picco i Megpies che retrocedono con Middlesbrough e West Bromwich. Liga perde ancora il Real: ko contro il Maiorca

PREMIER LEAGUE
Il Manchester United fa paura, fino alla fine. Chiude a 90 punti netti, senza regali all'Hull in piena lotta per non retrocedere e salvo poi nonostante la sconfitta. I Red Devils vincono pure con la formazione B, che Ferguson manda in campo a protezione degli undici che mercoledì a Roma si giocheranno la finale di Champions League con il Barcellona: basta il gol del giovane Gibson a risolvere tutto. Ma l'ultima giornata della Premier è quella dei verdetti: oltre agli scontati altri tre posti Champions di Liverpool (3-1 al Tottenham), Chelsea (3-2 in casa del Sunderland) e Arsenal (4-1 allo Stoke), vanno in Europa anche l'Everton, l'Aston Villa e il Fulham settimo. L'Everton, infatti, si classifica quinto grazie alla vittoria sul Fulham, ma libera un ulteriore posto in Europa League proprio per i Cottagers, perché la squadra di Liverpool ci va comunque di diritto in quanto finalista in Coppa d'Inghilterra contro il Chelsea (comunque qualificato in Champions).

Per il Fulham, al miglior risultato della sua storia, si tratta di un doppio regalo: il Tottenham infatti si fa battere dal Liverpool, 3-1, proprio nell'incontro che decideva la stagione, mancando così il sorpasso. In coda infine un verdetto a suo modo storico: dopo 16 anni finisce in Championship il Newcastle di Shearer, battuto 1-0 dall'Aston Villa solo per una clamorosa autorete di Duff. Una sconfitta che lascia miracolosamente in Premier l'incredibile Hull, mentre retrocedono mestamente il Middlesbrough e il West Bromwich, che era già aritmeticamente condannato.

LIGA
Perso il "clasico", perso tutto. Dopo il 6-2 subito dal Barcellona, il Real Madrid non s'è più ripreso. I blaugrana hanno vinto la Liga, le merengues sono collassati. Nella punultima giornata del campionato spagnolo la squadra di Ramos perde 3-1 anche dal tranquillo Maiorca al Bernabeu, collezionando così la quarta sconfitta consecutiva. Una partita brutta e con poche occasioni, gol a parte: i Blancos vanno in vantaggio con Higuain, però il Maiorca prima pareggia con Arango dopo appena 6' e poi chiude il match nella ripresa con il 2-1 di Cleber Santana e il definitivo 3-1 di Keita.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky