Caricamento in corso...
14 giugno 2009

Confederations: la Spagna fa paura, cinquina alla N. Zelanda

print-icon
tor

Fernando Torres esulta al primo dei tre gol che spianano la strada alla Spagna nel 5-0 alla Nuova Zelanda

GRUPPO A. Finisce senza reti il match inaugurale del torneo pre mondiale. A Johannesburg è 0-0 tra Sudafrica e Iraq. Tutt'altra storia nel match serale. Una tripletta di Torres, Fabregas e Villa regalano il successo alle Furie Rosse. GUARDA LE FOTO

IL CALENDARIO DI TUTTE LE PARTITE

CONFEDERATIONS, ENTRA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

NUOVA ZELANDA - SPAGNA 0-5
6', 14' e 17' Torres, 24' Fabregas, 48' Villa

E' certamente tra le grandi favorite di questo torneo. La Spagna conferma la bontà del suo calcio e mostra al mondo che il titolo di campione d'Europa non è solo frutto di un momento fortunato. La squadra di Vicente Del Bosque seppellisce sotto cinque reti una mal capitata Nuova Zelanda, sbiadita nella maglia (bianca anziché nera) e nel gioco, tutto sciorinato nell'amichevole con l'Italia. Le Furie Rosse non fanno sconti e mettono in una botte di ferro il match in appena 24' di gioco grazie alla tripletta di uno scatenato Torres e alla singola di Fabregas. Nulla da fare per gli uomini di Herbert che nel tentativo di portare avanti il baricentro si espongono a pericolosissimi contropiede.

Fortuna per i neozelandesi che la furia della Spagna si placa nella ripresa trasformandosi in ricco possesso palla condito da qualche affondo come nel caso di Villa che al 48' fa 5-0. Un risultato pienissimo per gli uomini di Del Bosque che pone la Spagna, di diritto e di fatto, tra le possibili vincitrici del torneo.


IRAQ - SUDAFRICA 0-0


Finisce zero a zero il match inaugurale della Confederations Cup 2009 tra Iraq e Sudafrica. La partita, inserita nel Gruppo A, ha offerto molto poco dal punto di vista tecnico e delle occasioni. Ma il pubblico sembra non averci dato molto peso. All'Ellis Park di Johannesburg, infatti, è stata una giornata di grande festa, con i numerosissimi tifosi, 60mila, a fare da cornice all'evento che anticipa i Mondiali del 2010.

Le emozioni, poche, si concentrano nel finale e le confezionano tutte i padroni di casa: il colpo di testa al 70' di Fanteni supera di poco la traversa; all'80' è invece Masheco (entrato al posto di Fanteni) a trovarsi a pochi passi dal portiere Mohammed. Bravo, quest'ultimo, a chiudere ogni varco. Clamoroso, infine, l'involontario salvataggio sulla linea di porta del sudafricano Parker su conclusione del compagno di squadra Dikgacoi.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky