14 giugno 2009

Lippi: "Mi tengo stretto i miei vecchi". Dubbio Toni-Gila

print-icon
lip

Marcello Lippi elogia i "vecchi" del gruppo che ha vinto il mondiale in Germania

Nella gara d'esordio nella Confederations Cup contro gli Usa il ct si affiderà a diversi uomini della vecchia guardia eccetto l'indisponibile Cannavaro. Il tecnico è pronto a scommettere: "Al prossimo Mondiale faranno meglio di molti altri".

COMMENTA NEL FORUM DELLA NAZIONALE

"I miei vecchietti me li tengo stretti, tra l'altro qualcuno non ha fatto bene i calcoli: non è che Brasile e Spagna abbiano una media anni molto inferiore alla nostra". L'elogio della terza età calcistica arriva da Marcello Lippi, ct azzurro, alla vigilia dell'esordio nella Confederations cup, ovvero la prova generale del mondiale.

Lunedì contro gli Usa saranno molti i reduci di Germania 2006 in campo, e Lippi rafforza il concetto: "Magari non li tengo fino a quando sono in età da Villa Argento, ma al prossimo mondiale con loro faremo meglio di molte altre squadre".

"A Berlusconi ed Obama non mi va di attribuire un ruolo paragonabile a quello di un calciatore, però mi sento di dire che il loro è un impegno durissimo. E' già difficile governare un quartiere, una città, una regione: ce ne accorgiamo quotidianamente. Figuriamoci il mondo...".

La coincidenza dell'incontro doppio tra Italia e Usa
- con il bilaterale Obama-Berlusconi a Washington e la sfida tra le Nazionali di calcio alla Confederations Cup, in programma entrambi nella giornata di lunedì, non sfugge al ct azzurro  Marcello Lippi, che, nel corso della sua conferenza stampa, chiede ai due leader "di fare seriamente il loro lavoro, come peraltro stanno già facendo".

Sarà Legrottaglie a sostituire l'infortunato capitan Cannavaro nell'esordio dell'Italia alla Confederations Cup contro gli Stati Uniti. Il difensore, infatti, ha dimostrato nell'ultimo allenamento di avere superato tutti i problemi fisici, svolgendo regolarmente la seduta con i compagni allo stadio Loftus Verfeld di Tshwane, a Pretoria: riscaldamento, esercizi atletici e lavoro con la palla. Tutto senza accusare alcun dolore. Sarà lui, quindi, a fare coppia al centro della difesa con Chiellini. A questo punto, l'unico dubbio resta quello in avanti tra Toni e Gilardino. Non per Lippi, comunque, che ha ripetuto di avere già deciso. Favorito forse l'attaccante della Fiorentina, anche se è stato invece l'ex viola a essere provato con i titolari nell'allenamento di sabato.

Poche indicazioni, invece, dall'ultima partitella in famiglia, con il ct che ha mischiato un po' le carte. Con Buffon in porta, comunque, contro gli Stati Uniti dovrebbero esserci Zambrotta, appunto Legrottaglie, Chiellini e Grosso in difesa, poi un centrocampo composto da Gattuso, De Rossi e Pirlo, con Camoranesi e Iaquinta esterni del tridente d'attacco.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky