Caricamento in corso...
17 giugno 2009

Lippi sprona l'Italia: contro l'Egitto giocheremo meglio

print-icon
lip

Marcello Lippi esalta lo spirito di gruppo dell'Italia, ma non scioglie i dubbi sulla formazione anti Egitto

Il ct azzurro non scioglie i dubbi di formazione, ma esalta il gruppo: "Questa squadra ha un'anima e un cuore. Possiede una compattezza come poche altre squadre al mondo". Capitan Cannavaro: "Impossibile per me tornare ai livelli del mondiale"

IL CALENDARIO DI TUTTE LE PARTITE DELLA CONFEDERATIONS CUP

COMMENTA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

Marcello Lippi sprona l'Italia, alla vigilia della seconda partita di Confederations Cup. "Siamo sicuramente in grado di giocare meglio, e lo faremo", ha detto il commissario tecnico azzurro, alla vigilia del match con l'Egitto. Lippi, che non ha sciolto in alcun modo i dubbi sulla formazione, ha detto di aver parlato oggi alla squadra dopo la vittoria in chiaroscuro contro gli Stati Uniti. "Ho detto loro - ha riferito Lippi - che qualsiasi cosa si possa dire dell'altra sera, questa squadra ha un'anima e un cuore. Possiede una compattezza come poche altre squadre al mondo. Nessuno deve dubitare di queste doti, anzi le dobbiamo esaltare".

Lippi, nella conferenza stampa della vigilia di Italia-Egitto, ha anche scherzato poi con i cronisti sul suo modo di 'nascondere' le scelte per i titolari azzurri di domani. "Avete visto tutto? Eh sì, vedrete domani quanto ci indovinate...". Il ct ha però chiarito che cambierà alcuni giocatori rispetto alla prima partita secondo una scaletta "di equa distribuzione della fatica" e in relazione alle caratteristiche dell'avversario di domani". "Una sola cosa non dovete credere - ha concluso Lippi - che io cambi per farvi dispetto".

"La verità è che è impensabile, direi impossibile per me tornare ai livelli del mondiale. Ma da cento a zero c'è molto e io spero di dimostrare domani sera che sono ancora nella fascia alta". Contro l'Egitto torna in azzurro Fabio Cannavaro e arriva ad una gara dal record di presenze in nazionale detenuto da Paolo Maldini (126). "E' per me una grande soddisfazione, mi ripaga dei sacrifici che ho fatto. Fermo restando che è sempre il campo a dire quanto vali".

L'allenamento della vigilia di Italia-Egitto ha consegnato una certezza a Lippi: Cannavaro è recuperato. Il capitano azzurro aveva infatti saltato la prima gara della Confederations Cup con gli Stati Uniti per un problema al polpaccio destro, risolto e superato. Sul campo del Southdowns College, Cannavaro è stato schierato dal ct come titolare della difesa composta dalla novità Santon, Chiellini e Grosso. Nella partitella finale, Lippi ha poi dato spazio al centrocampo formato da Gattuso, De Rossi e Pirlo, mentre è in attacco che si dovrebbero registrare i principali cambiamenti. Hanno fatto parte del tridente Rossi, Toni e Quagliarella, opposti a Camoranesi, Gilardino e Iaquinta, quello stesso schierato contro gli Stati Uniti.

Il possibile scenario vede quindi l'inserimento dell'attaccante del Villarreal, sponsorizzato dalla doppietta realizzata nella prima gara. Come lui, dovrebbe essere sicura del posto anche la punta del Bayern Monaco: più incerta la posizione di Quagliarella, che potrebbe contendersi il posto con Camoranesi. E poi il dubbio Zambrotta-Santon.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky