Caricamento in corso...
19 giugno 2009

Fiasco Italia, viaggio in tutte le figuracce degli azzurri

print-icon
ani

La gioia degli egiziani dopo la storica vittoria contro gli azzurri di Marcello Lippi

Dopo la batosta con l'Egitto in Confederations conviene riepilogare: dal mitico dentista coreano Paak do Ik che ci eliminò dai Mondiali '66 ad Ahn Jung Whann nel 2002, all'Islanda nel 2004, ecco quando gli sfavoriti ci hanno castigato. LA GALLERY

IL CALENDARIO DI TUTTE LE PARTITE DELLA CONFEDERATIONS CUP

COMMENTA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

Ci han dato delle mummie… tirato i pomodori… preso in giro in inglese. Essere l'Italia a volte non è facile. Il giorno dopo una figuraccia, ancora meno. La sconfitta con L'Egittto ci ha rimandato indietro di 50 anni. Homos, come Paak do Ik, il presunto dentista coreano che ci eliminò dai Mondiali del 1966.

Ma ancora di più, quella partita entrò nel linguaggio comune e a ogni figuraccia quello Stato così lontano torna a essere terribilmente vicino. Ieri era dall'altra parte del Mediterraneo. Perché contro l'Egitto è stata una Corea. Dalla quella del Nord a quella del Sud. Da Pak do Ik a Ahn Jung Whann, l'attaccante che fece l'ultimo inchino agli azzurri del Trap ai Mondiali del 2002. Lui, che allora era in prestito al Perugia di Gaucci è entrato nella storia del calcio, ma è uscito di corsa dal calcio europeo che non lo rimpiange di certo.

Meno famosi, ma altrettanto efficaci. Gudjohnsen e Einarsson rovinarono il primo viaggio da ct di Lippi. Nella lontanissima Reykyavick, il 18 agosto 2004, l'esordio di Lippi in panchina fini 2-0 per l'Islanda. L'isola dei geyser, non l'isola dei bomber. Quello era l'inizio dell'avventura dei mondiali del 2006, finiti come sappiamo.

Non era andata bene, invece, la prima a Usa 94. Houghton e l'Irlanda fecero restare male tutti gli emigrati italiani negli States. Emigrati d'Egitto che invece ieri han festeggiato sotto la Madunina e nelle piazze d'Italia. Non ci volevano credere alla prima vittoria contro gli azzurri - anzi, celestini - dopo 109 anni di storia. Ok, La Confederations non è il Mondiale. Per quello bisognerà aspettare 12 mesi, ma già al sorteggio sapremo qualcosa. Se troviamo la Corea del Nord e quella del Sud, già qualificate, e poi l'Egitto beh, il primo che dice che il sorteggio è stato fortunato si becca del coreano. Anzi è una mummia.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky