19 giugno 2009

Buffon cita Manzoni. Gli sciagurati risposero: Chi? Mazzone?

print-icon
buf

Secondo Buffon l'Italia può battere il Brasile, poi la Spagna e nuovamente il Brasile in finale

Il numero uno della Nazionale sorprende tutti in conferenza stampa scomodando l'autore dei Promessi Sposi. In sala nessuno coglie la citazione letteraria e tra i giornalisti italiani c'è chi pensa a Carletto Mazzone

IL CALENDARIO DI TUTTE LE PARTITE DELLA CONFEDERATIONS CUP

COMMENTA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

"La sconfitta con l'Egitto ci ha fatto male, ma io la penso come Manzoni: esistono anche le provvide sventure...". Nella sua accorata difesa dei 'vecchietti' azzurri, Gianluigi Buffon si concede anche una citazione letteraria. E manda così nel panico parte dell'uditorio nella sua conferenza stampa.

Un giornalista brasiliano, visibilmente incuriosito e comunque giustificato, chiede: "Manzoni? chi è, un allenatore di serie A?", mentre in sala anche qualche italiano commenta "ma di che parlava Buffon, di Mazzone?".

Tornando al calcio giocato, il numero uno della Nazionale di Marcello Lippi fa i suoi calcoli: "Possiamo battere il Brasile, poi possiamo battere la Spagna e poi possiamo battere di nuovo il Brasile". Traduzione: per Gigi Buffon, l'Italia può ancora vincere la Confederations Cup, nonostante il passo falso contro l'Egitto.

"Potevamo vincere 4-1 contro l'Egitto e nessuno ci avrebbe criticato. Ma se volete vedere il calcio champagne, allora guardate il Brasile e il Barcellona", dice Buffon difendendo l"italian style'. "Noi - dice Buffon - artigliamo le vittorie. Non abbiamo mai giocato un calcio champagne. Quello è lo stile del Brasile o del Barcellona, il nostro è differente. Noi, come squadra, siamo molto più vicini alla Germania che alle squadre latine. I tedeschi non hanno avuto una vera superstar per molti anni, ma arrivano sempre alle semifinali delle grandi competizioni".

Contro l'Egitto, dice il portiere della Juventus, l'Italia avrebbe meritato molto di più. "Avremmo potuto vincere 4-1 e nessuno avrebbe detto niente. Abbiamo perso e ora veniamo criticati. Il malumore è legato al fatto che siamo stati battuti dall'Egitto. Se avessimo perso contro Ghana, Senegal o Camerun - dice facendo riferimento ad altre selezioni africane quotate - la gente non sarebbe così arrabbiata. Ma l'Egitto ha battuto tutte queste selezioni".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky