Caricamento in corso...
21 giugno 2009

Gli Usa travolgono l'Egitto, è semifinale. Gli highlights

print-icon
dav

Davies e Bornstein festeggiano il gol dell'1-0 degli Stati Uniti sull'Egitto

CONFEDERATIONS CUP. Con un sorprendente 3-0 firmato Dempsey-Bradley, più un autogol di El Hadary, gli Usa sconfiggono i Faraoni e, grazie alla sconfitta dell'Italia col Brasile, passano il turno contro ogni pronostico. GUARDA I GOL DELLA GARA

IL CALENDARIO DI TUTTE LE PARTITE DELLA CONFEDERATIONS CUP

COMMENTA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

E' finita come nessuno avrebbe potuto immaginare, o prevedere: cioè, con gli Stati Uniti a festeggiare con i propri sostenitori e gli egiziani a testa bassa, increduli, soprattutto dopo la vittoria conquistata qualche giorno fa sui campioni del mondo dell'Italia. La Nazionale a stelle strisce, quindi, proseguirà il proprio cammino in questa Confederations Cup che, nell'ultimo turno del Gruppo B, ha riservato le sorprese più eclatanti. Agli egiziani bastava poco per staccare il biglietto per la semifinale, agli States tantissimo. Ma la grinta, la determinazione, il cuore, le stesse qualita' che avevano permesso ai 'Faraoni' di superare gli azzurri, hanno fatto ancora una volta la differenza e permesso alla squadra di Bradley di allungare il proprio sogno.

Gli Stati Uniti hanno subito fatto capire ai campioni d'Africa che, per loro, non sarebbe stata una serata facile. El Hadary deve mostrare ottimi riflessi per fermare al 14' una conclusione di Dempsey. Un'occasione che precede di qualche minuto l'inatteso gol del vantaggio statunitense che arriva al 21', sugli sviluppi di una piccola mischia scoppiata a pochi metri dalla linea di porta: il portiere egiziano ci mette del suo, ma ci mette del suo anche Davies, che forse tocca per ultimo ed imprime al pallone la giusta forza per superare la linea di porta. Gli Stati Uniti ci credono, l'Egitto sembra stordito e presta il fianco alle scorribande gli uomini di Bradley, che sono sempre pericolosi e mostrano una freschezza atletica invidiabile. L'Egitto si perde in una serie di cross che non producono grandi effetti.

Nella ripresa, tutti aspettano i 'Faraoni' ed invece arriva il raddoppio statunitense con Bladley junior, che raccoglie un suggerimento del solito Donovan e piazza il pallone sul secondo palo. Gli Stati Uniti insistono, gli egiziani sembrano storditi ed in balia degli avversari che al 26' calano il tris-qualificazione con Dempsey in tuffo di testa, su un preciso cross proveniente da destra. Il finale è dell'Egitto che, nonostante gli sforzi di Aboutrika, il 'Totti delle Piramidi', non riesce a creare i presupposti per un gol che riaprirebbe il discorso-qualificazione. I 'Faraoni' se ne tornano così a casa, gli Usa agguantano un'incredibile qualificazione.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky