08 luglio 2009

Lula scarica Amauri: giochi in azzurro, noi abbiamo Fabiano

print-icon
lul

Luiz Inácio da Silva, presidente del Brasile

Il presidente brasiliano non è contrario all'idea di vedere l'attaccante della Juventus con la maglia dell'Italia e non con quella verdeoro: "Non sarebbe una cosa sbagliata, O'Fabuloso sarà il nostro titolare in ogni caso"

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

Il Brasile è "già pronto per vincere" anche senza Amauri. Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva Juventus non è contrario all'idea di vedere l'attaccante della vestire la maglia della nazionale italiana. "Non sarebbe una cosa sbagliata, ma in ogni caso Luis Fabiano sarà il nostro titolare", ha spiegato a margine della conferenza stampa tenuta a Roma sui mondiali di calcio del 2014 e la candidatura di Rio de Janeiro alle Olimpiadi del 2016. Il presidente brasiliano di è detto convinto che "il Brasile è pronto per vincere perchè Dunga ha creato un gruppo armonico, nel quale i giocatori hanno ritrovato l'orgoglio di vestire la maglia del Brasile. E questo fa il 50% dei motivi del successo della nostra nazionale". Lula descrive il Ct verdeoro come "un uomo di carattere". "E' difficile fare il ct del Brasile perche la gente vuole vincere. Il ct come il presidente deve avere tempo per portare avanti il suo progetto".

Il presidente brasiliano ha parlato a lungo di calcio vestendo anche i panni del talent scout. Tra i suoi preferiti ci sono i giovani Ramires, Taison, Nilmar ed Elias. Quest'ultimo avvicinato alla Lazio. "Da tifoso del Corinthians gli consiglierei di restare in Brasile ma sarebbe per la Lazio un buon acquisto", ha aggiunto. Stelle future ma anche giocatori affermati come Felipe Melo. "Non lo conoscevo - ha detto Lula - ma poi l'ho visto in Confederations Cup e posso dire che è il centrocampista giusto". Il presidente brasiliano auspica anche un ritorno di Ronaldo in nazionale: "Può farlo, ha ancora un anno ma dipende tutto da lui".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky