17 luglio 2009

I Galaxy vincono, Beckham perde: fischi al rientro in Mls

print-icon
bec

La squadra di Los Angeles batte i Red Bulls New York 3-1 nel giorno del ritorno dello Spice Boy che, apparso fuori forma, è stato contestato dai tifosi. "Era prevedibile che succedesse, importante è aver vinto"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Il ritorno in campionato di David Beckham con i Los Angeles Galaxy è coinciso con una vittoria (3-1 ai New York Red Bulls), ma la prestazione dell'ex giocatore del Milan è stata molto al di sotto delle aspettative. E come era prevedibile l'ex rossonero è stato anche sonoramente fischiato ogni volta che ha toccato il pallone.

Nella sua prima partita di ritorno al Major League Soccer, Beckham è apparso lento e giù di forma. Sporadici i suoi cross, di cui l'ex Spice boy è uno specialista, e non ha calciato nemmeno tutti i corner della sua squadra. "La cosa più importante - si è giustificato - era di prendere tre  punti, e noi l'abbiamo fatto". I fischi perfino lui se li aspettava e non ci ha fatto molto caso: "Era da aspettarselo - ha continuato - Ma qualche volta è meglio essere fischiati, specialmente quando si gioca come abbiamo giocato noi oggi".

Beckham, 34 anni, ha giocato in prestito al Milan cinque mesi alla fine della scorsa stagione. Ritornato negli Usa dovrebbe rimanere ai Galaxy solo qualche mese prima di ritornare in Europa grazie alla "finestra" di mercato di gennaio.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky