22 luglio 2009

Popescu si difende: "Non sono una spia"

print-icon
spo

Gheorghe "Gică" Popescu è accusato da uno storico di spionaggio

L'ex calciatore del Barcellona ha annunciato di aver citato in giudizio lo storico Mihail Bumbes, che ha pubblicato i documenti sulla sua attività di presunto informatore della ex polizia segreta romena

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

L'ex calciatore romeno Gheorghe Popescu ha annunciato di aver citato in giudizio lo storico Mihail Bumbes, che ha pubblicato i documenti sulla sua attività di presunto informatore della ex polizia segreta romena, Securitate, e i giornali Adevarul e Gazeta Sporturilor che hanno scritto sul caso. Il Collegio Cnsas, che si occupa degli archivi della Securitate, ha smentito che l'attività di Giga tra il 1986 e il 1989 come informatore possa aver violato le leggi sui diritti umani. E il bronzo arriva anche per Valerio Cleri dopo il ricorso accettato (in attesa dell'ufficilitaà) per la 10 km di fondo maschile.

"L'unico modo certo per avere giustizia è la giustizia - ha dichiarato lo sportivo nel corso di una conferenza stampa - L'8 luglio è stata depositata una denuncia al Tribunale di Bucarest contro Bumbes, che dovrà pagare per quello che ha fatto. E un'istanza contro il quotidiano Adevarul e Gazeta Sporturilor, che sono stati i più celeri a pubblicare le notizie secondo cui Gica Popescu è stato collaboratore della Securitate". Popescu ha sottolineato di aver "sofferto molto perché la questione ha avuto echi internazionali ed è stata una tremenda perdita di immagine. I giornali hanno scritto che ero una spia. Non posso permettere alle persone di pensare che l'ex capitano del Barcellona era una spia".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky