Caricamento in corso...
24 luglio 2009

Becks alza la cresta: "Non chiedo scusa, sono stato offeso"

print-icon
spo

David Beckham non chiede scusa dopo la rissa sfiorata con un tifoso dei LA Galaxy

Il centrocampista dei Galaxy non torna sui suoi passi dopo la rissa sfiorata con un tifoso californiano lo aveva insultato durante l'amichevole contro il Milan: "Nessuno sbaglio da parte mia, mi dispiace solo che mio figlio abbia assistito alla scena"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Offeso e non pentito, David Beckham torna sull'episodio che lo ha visto protagonista in occasione dell'amichevole con il Milan quando è quasi venuto alle mani con un tifoso statunitense che lo ha insultato. "Da parte mia non c'è stato alcuno sbaglio", ha commentato al termine della seduta d'allenamento dei Los Angeles Galaxy, "al contrario sono altri che dovrebbero cambiare il proprio comportamento. Non sono io a dover voltare pagina perché non ero tra quelli che mi fischiavano".

E ha aggiunto: "Naturalmente non mi è piaciuto il fatto che mio figlio abbia assistito a quella scena, nè che abbia letto o sentito quelle cose. Credo che tutto questo sia stato offensivo nei miei confronti".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky