Caricamento in corso...
05 agosto 2009

Agita banconote contro l'arbitro, Haan squalificato

print-icon
bei

Un'azione del Pechino Guoan nella partita che ha portato alla squalifica di Arie Haan

Il tecnico del Pechino Guoan ha protestato per un rigore concesso contro la sua squadra impugnando una manciata di denaro esibendolo al direttore di gara. Comportamento giudicato immorale dalla Federcalcio: tre giornate di stop

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

L'allenatore olandese Arie Haan è stato punito con tre turni di squalifica dalla Super League cinese per avere protestato contro un arbitro agitando polemicamente una manciata di banconote. Secondo la stampa locale l'ex nazionale olandese Haan, nel corso del 3-2 subito dal Pechino Guoan capolista del campionato, aveva impugnato il denaro rivolgendosi al direttore di gara che aveva assegnato un rigore contro la sua squadra, il Congqing Lifan.

La federcalcio cinese ha sanzionato Haan giudicandolo colpevole di avere insultato l'arbitro "in maniera immorale". Il calcio cinese è da anni tormentato dall'ombra della corruzione e negli ultimi tempi ha iniziato a fare i conti con diversi episodi di violenza.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky