Caricamento in corso...
13 agosto 2009

Aquilani si presenta: "Ciao Roma, a Liverpool grande chance"

print-icon
liv

Alberto Aquilani parla alla stampa nel giorno della presentazione come nuovo giocatore del Liverpool

Il centrocampista fortemente voluto da Rafa Benitez parla da neo giocatore dei Reds: "Resterò sempre tifoso dei giallorossi, ma qui si respira un'atmosfera unica". Aquilani deve ancora smaltire i postumi dell'infortunio alla caviglia

INTERVIENI NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

LE TRATTATIVE CONCLUSE: GUARDA IL TABELLONE

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIOMERCATO


Arrivederci Roma, eccomi Liverpool. Per Alberto Aquilani è ufficialmente cominciata l'avventura ai Reds, con tanto di presentazione alla stampa britannica, piuttosto scettica sul suo arrivo nonostante le belle parole spese da Rafa Benitez. L'ormai ex centrocampista giallorosso, che non potrà debuttare prima di un paio di mesi a causa dell'intervento alla caviglia, è pronto a dimostrare il suo valore in campo come già fatto in Italia e sa che non sarà semplice, ma certi treni passano una sola volta nella vita. "E' stata una decisione importante e difficile", spiega parlando del suo addio alla Capitale, "perché a Roma sono nato e cresciuto. Ero e sono un tifoso della Roma per cui questa è stata una scelta di vita, ma penso sia stata una buona decisione per tutti. Sono molto grato alla Roma per avermi permesso di giocare in serie A e raggiungere la Nazionale e adesso per avermi dato la possibilità di stare in una squadra come il Liverpool. E' un'occasione importante essere qui, sono felice di essere in un grande club come questo".

Dei Reds sa già molto, merito di un ex compagno che nella città dei Beatles ha già giocato. "Ovviamente sono amico di Riise e mi ha parlato molto del Liverpool", continua Aquilani, "mi ha raccontato della Kop e dei suoi grandi tifosi, non vedo l'ora di cominciare. Non ho mai giocato ad Anfield ma ho sentito parlare dell'atmosfera unica che si respira". A Merseyside l'ex giallorosso vuole ritagliarsi uno spazio importante e soprattutto ripagare la fiducia di chi scommesso fortemente su di lui.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky