Caricamento in corso...
03 settembre 2009

Madonna come Attila: stadio di Sofia distrutto dal concerto

print-icon
mad

Dura protesta della nazionale di calcio bulgara: da sabato scorso intere zolle sono andate distrutte, mettendo così a rischio la sfida di sabato prossimo contro il Montenegro valevole per le qualificazioni ai Mondiali. GUARDA LA GALLERY DI MADONNA

Dura protesta della nazionale di calcio bulgara dopo che il concerto di Madonna di sabato scorso ha lasciato il prato dello stadio Vasil Levski di Sofia al limite della praticabilità. Intere zolle sono andate distrutte mettendo a rischio la sfida di sabato contro il Montenegro, valevole per le qualificzioni ai mondiali nello stesso girone dell'Italia. Il direttore sportivo Nasko Sirakov ha parlato di "vergogna", il ct Stanimir Stoilov di "crimini contro il
calcio".

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky