Caricamento in corso...
17 settembre 2009

Pelè: "Maradona non segnava di testa, ma con la mano sì..."

print-icon
mar

Campioni-rivali. Diego Armando Maradona e Pelé continuano a lanciarsi stoccate

O'Rei ironizza sulle doti aeree di Diego: "E' stato un grande giocatore, ma non calciava bene di destro e non segnava di testa. La gente discute di Pelè e Maradona. Per me il migliore è stato Di Stefano. Non ho giocato in Europa, ma mi voleva il Real"

"L'unico gol importante segnato da Maradona di 'testa' è stato con la mano...". Pelé ironizza sulle qualità nel gioco aereo del calciatore Diego Armando Maradona, ora ct dell'Argentina. Pelé ha risposto alle domande dei cronisti in occasione di un evento promozionale che si è svolto a  Madrid. L'opinione pubblica è ancora oggi divisa su chi, fra il brasiliano e l'argentino, sia il più grande giocatore di sempre.

Pelé sceglie Alfredo Di Stefano: "La gente discute di Pelè e Maradona. Per me il migliore è stato Di Stefano", dice 'O Rei'. "Maradona è stato un grande giocatore, ma non calciava bene di destro e non segnava di testa", prosegue il brasiliano. Il riferimento al gol di 'testa' segnato con la mano è  alla celebre rete segnata da  Maradona all'Inghilterra ai Mondiali di Messico '86.

Pelé racconta poi di essere stato a un passo dal Real Madrid: "Non ho giocato in Europa perché stavo molto bene al Santos", spiega. "Avevo ricevuto molte proposte ma non mi interessavano. Dovevo venire con Didì a Madrid, ma non avevo voglia di andarmene", sottolinea Pelé, che assicura di non ambire alla presidenza della Fifa, la federcalcio internazionale: "Il presidente della Fifa (Joseph Blatter, ndr) scherza quando dice che quando se ne andrà lascerà il posto a Pelé. Dice che io desidero diventare presidente, ma non è vero".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky