22 settembre 2009

Mondiali Under 20, gli azzurrini a caccia del primo successo

print-icon
mon

L'Egitto ospiterà i Mondiali Under 20 dal 24 settembre al 16 ottobre. Nelle ultime due edizioni ha trionfato l'Argentina

Giovedì 24 al via la rassegna iridata di categoria in Egitto che nell'ultima edizione vide il successo dell'Argentina di Messi e Aguero. L'Italia di Francesco Rocca, che non ha mai vinto il trofeo, esordirà venerdì 25 contro il Paraguay nel Gruppo A

IL PROGRAMMA DEI MONDIALI UNDER 20

GUIDA TV: COSI' I MONDIALI SU SKY


Giovedì 24 parte il Mondiali Under 20 in Egitto con il match d'esordio tra i padroni di casa e Trinidad e Tobago nel girone A ad Alessandria alle 20. Gli azzuri di Francesco Rocca scenderenno in campo il giorno successivo, sempre nel gruppo A, contro il Paraguay a Il Cairo alle 16. Una squadra è qualcosa di più di una semplice somma dei suoi giocatori. Ci sono fattori che in campo incidono più delle statistiche. La forza del gruppo, la capacità di soffrire, la voglia di emergere. Per questo l'Italia in Egitto può fare molto bene, nonostante i numeri. 808 minuti e 21 presenze in Serie A. Poche, finora quelle di tutti i giovani italiani messi insieme. Il solo Azpilicueta, difensore della Spagna tanto per fare un confronto, nella Liga ha già giocato 68 volte.

Fabio Sciacca è quello che gli è meno lontano: 7 partite con il Catania, che su di lui punta tantissimo. Tra queste una all'Olimpico contro la Roma. Nei momenti difficili, sarà la guida di un gruppo abituato per lo più agli stadi del campionato Primavera. Li hanno fatto benissimo e vinto Vincenzo Fiorillo e Mattia Mustacchio, nel 2008 trascinatori della Samp, che fece l'accoppiata campionato-Coppa Italia.

Ma per essere protagonisti anche in Serie A, devono attendere. Appena 3 partite per quello che secondo molti diventerà il nuovo Buffon. Due in più per il centrocampista Mattia Mustacchio, che però quest'anno è stato prestato all'Ancona, in B per fare esperienza. Antonio Mazzotta e Gianvito Misuraca, difensore e attaccante del Palermo invece il campionato Primavera lo hanno vinto solo pochi mesi fa, in finale contro il Siena. Ma anche loro ora giocano in B, a Lecce e Vicenza e la serie a l'hanno vista solo dalla tribuna. Silvano Raggio Garibaldi ha giocato 24 minuti con il Genoa, Bonaventura 57 con l'Atalanta. Nulla, rispetto a quelli dei giocatori di altre nazionali. Ma in Egitto questo non conterà più e l'Italia se la giocherà alla pari con tutti. Il calcio non è matematica, per fortuna.

Questi i 21azzurri convocati:
Portieri: Fiorillo (Sampdoria), Gasparri (Giulianova), Piccolo (Juventus);
Difensori:
Albertazzi (Milan), Bini (Piacenza), Bruscagin (Gubbio), Calderoni (Piacenza), Crescenzi (Grosseto), Gentili (Varese), Mazzotta (Lecce), Regini (Sampdoria);
Centrocampisti: Bonaventura (Atalanta), Della Penna (Roma), Mazzarani (Crotone), Mustacchio (Ancona), Raggio Garibaldi (Genoa), Romizi (Reggiana), Sciacca (Catania);
Attaccanti: Eusepi (Reggiana), Maritato (Gallipoli), Misuraca (Vicenza).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky