25 settembre 2009

Mondiali Under 20. Il Paraguay ferma l'Italia sullo 0-0

print-icon
per

Solo 0-0 per l'Italia di Rocca all'esordio nel mondiale under 20 contro il Paraguay

Comincia con uno scialbo pareggio l'avventura degli azzurrini in Egitto. I ragazzi di Rocca non riescono a fare male ai sudamericani all'esordio nel gruppo A. Blatter contro la sospensione delle partite per insulti razzisti: fermare un match è pericoloso

PARAGUAY-ITALIA 0-0

Esordio con pareggio per l'Italia ai mondiali Under 20 in corso in Egitto. Gli azzurri pareggiano 0-0 contro il Paraguay al Cairo International stadium. Partita non bella: i ragazzi di Francesco Rocca hanno giocato bene solo a tratti, mentre è emersa, soprattutto nella ripresa e in particolare dopo l'ingresso di Ortiz, la tecnica dei paraguaiani. Il pareggio può andar bene agli azzurri visto che nel girone a 4 con Egitto e Trinidad & Tobago passano anche le migliori terze. Si gioca con molta aggressività su spazi piuttosto stretti. Più che su azioni manovrate le fasi offensive si sviluppano con calci piazzati e iniziative personali con conclusioni dalla distanza.

Al 9' la prima grande occasione del match è per l'Italia con una punizione a girare da sinistra di Mazzarani che finisce fuori per un soffio. Al 16' azione molto dubbia in area di rigore per un intervento di Benitez sulla caviglia di Mazzarani che finisce a terra, il fallo c'era ma l'arbitro lascia correre. Al 18' la risposta del Paraguay con una gran botta di Cristaldo, sulla quale c'è l'ottima risposta di Fiorillo. Al 38' ci prova Moreira con una gran conclusione da fuori ma anche questa volta il portiere risponde con sicurezza.

L'Italia comincia la ripresa col piglio giusto e prova a velocizzare la manovra: già al 1' subito pericolosi gli azzurri: calcio di punizione del catanese Sciacca destinata nell'angolo alto, ma Julio Silva e' bravo a distendersi sulla sua sinistra e a mandare in angolo. Al 9' Francesco Rocca opera il primo cambio inserendo Misuraca, in prestito al Vicenza dal Palermo, al posto di Mustacchio, in forza all'Ancona. Poco dopo il ct del Paraguay Adrian Coria risponde con Ortiz al posto di Martinez. Come era accaduto nella prima frazione dopo un buon inizio gli azzurrini soffrono la crescita degli avversari e questa volta gran parte del merito va al nuovo entrato: al 20' Moreira raccoglie un assist di Ortiz e con il sinistro impegna Fiorillo. Sulle fasce i paraguaiani si liberano agevolmente e vanno pericolosamente al cross. Al 25' altro cambio con l'attaccante del Gallipoli Maritato, in campo al posto di Eusepi (Reggiana). Al 34' ancora pericoloso il Paraguay con una punizione di Ortiz che aggira la barriera e finisce fuori di poco. Al 35' nel Paraguay fuori Perez sostituito da Caballero. Nell'Italia dentro Crescenzi (Grosseto) al posto di Gentili (Varese). Al 39' palla gol per Mazzarani che viene anticipato al momento del tiro in area. Al 40' è Caballero a divorarsi il gol mandando sull'esterno della rete dopo che Crescenzi lo aveva "perso". C'e' solo il tempo per l'ultimo cambio con Paez al posto di Santander.

Sospendere la gara non è il provvedimento giusto da prendere in caso di insulti razzisti: è il parere del numero 1 della Fifa, Sepp Blatter. "Immaginate cosa potrebbe succedere se fermassero un match per dieci minuti? - si chiede in un'intervista all'Unfp, il sindacato francese dei calciatori -. Se le cose dovessero andare male per la loro squadra, i tifosi comincerebbero a insultare un calciatore di colore e si sospenderebbe di nuovo la partita. No, no". "Nel momento in cui c'è la prova che esiste il razzismo, l'unica sanzione possibile resta la penalizzazione in classifica - conclude Blatter -. Neanche le sanzioni economiche servono a nulla. Fermare un match è pericoloso".

IL PROGRAMMA DEI MONDIALI UNDER 20


GUIDA TV: COSI' I MONDIALI SU SKY


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT


COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky