09 ottobre 2009

Lippi aspetta Cannavaro. Sul futuro: "Non so cosa farò"

print-icon
mar

Lippi sgonfia il caso Cannavaro e assicura la presenza del capitano nel ritiro di domenica a Coverciano

Il ct della Nazionale conferma la presenza del capitano al raduno di Coverciano domenica: "La notizia della positività è stata un po' strumentalizzata". Nessuna indicazione, invece, sul dopo Mondiale: "Juve? Non penso alla prossima estate"

L'Italia di Marcello Lippi aspetta Fabio Cannavaro in ritiro domenica, a Firenze, come previsto: "Non ho sentito Fabio - ha detto Lippi prima della partenza della nazionale per Dublino - Non c'era bisogno: si è smorzato tutto in due ore. Se domenica sarà qui con noi? Certamente sì".

Il caso della positività di Cannavaro, secondo il ct  azzurro, "è stato un po' strumentalizzato", ma ora è tutto risolto e il programma per il capitano azzurro, squalificato per la partita con l'Irlanda ma disponibile per quella di mercoledì contro Cipro, non cambia.

Nessuna novità, invece, per quel che concerne il suo futuro. Marcello Lippi ancora non sa cosa farà da grande. "Ha detto bene Buffon quando ha sottolineato che io in un lavoro ci metto l'anima - ha detto il ct azzurro - Un lavoro mi assorbe in maniera globale. Non so neanche cosa farò domani, figurarsi se penso alla prossima estate...".

Quanto alla scadenza del contratto in nazionale, Lippi ha spiegato: "Farò per filo e per segno quel che feci quattro anni fa: dopo il Mondiale mi siederò e vedremo. Che senso avrebbe firmare un accordo prima, poi se va male restare? E poi, sono sicuro, se mi siedo dopo il Mondiale strappo anche un contratto più alto...". Per ora, dunque, si parla solo di  Irlanda-Italia, e non "perché sono scortese: voi mi volete far passare per scortese, ma non è così".

ENTRA E SCOPRI IL FAN CLUB AZZURRI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky