Caricamento in corso...
13 ottobre 2009

Totti: "Se Lippi vuole, torno". Il ct: "Un grande campione"

print-icon
lip

Il ct Marcello Lippi e Francesco Totti: insieme hanno vinto i Mondiali in Germania del 2006

Il capitano della Roma torna sull'ipotesi di riabbracciare l'azzurro della Nazionale e in un'intervista alla "Gazzetta dello Sport" rilancia: "Dipenderà dalle scelte del commissario tecnico e da come sto. A lui devo molto". Lippi: "Adoro i tormentoni"

L'ipotesi che Francesco Totti torni in Nazionale sembra trovare i primi segnali di sua disponibilità. Il capitano della Roma oggi su "La Gazzetta dello Sport" risponde all'idea lanciata ieri sullo stesso giornale dal tecnico giallorosso Claudio Ranieri. "Dipenderà dalle scelte del commissario tecnico - ha detto Totti - e da come sto. A lui devo molto". Insomma "Lippi, se mi chiami io vengo". Un rapporto forte quello tra Lippi e Totti, un legame che unisce gran parte dei giocatori che hanno partecipato all'impresa dei Mondiali in Germania. Anche il capitano della Roma faceva parte di quello splendido gruppo che sollevò la Coppa del Mondo.

E infatti poco dopo arriva la risposta del ct Marcello Lippi. Tranquillo e rilassato due giorni dopo aver ottenuto la qualificazione ai Mondiali 2010 il ct ha detto: "Totti è una grandissima persona e un grandissimo giocatore. Pensate che non sappia che di qui a giugno ci saranno dei tormentoni? I tormentoni mi divertono, avanti con tutti quelli che volete". Ma a chi gli ricordava che il giocatore ha detto che se Lippi lo chiamasse non saprebbe dire di no, Lippi ha replicato: "Finora nella mia Nazionale nessun giocatore lo ha mai fatto".

In ogni caso, Lippi ha precisato di "non voler fare nessun nome" per possibili inserimenti ma di considerare la lista per il Mondiale non chiusa. "Non escludo nulla - ha spiegato - dovrò fare valutazioni tecniche su questo gruppo di giocatori  che ho ora a disposizione. E vedere tra i giocatori che non ci sono, anche nomi che non sono mai stati fatti, se davvero hanno le caratteristiche tecniche necessarie alla mia Nazionale". 

Giuseppe Rossi fa invece capire di non temere l'eventuale arrivo del capitano della Roma: "L'eventuale ritorno di Francesco Totti in nazionale non sarebbe un peso, per noi giovani è sempre bello giocare accanto a grandi campioni, io ho 22 anni e ho ancora tanta strada da fare". E intanto si appresta a vestire di nuovo la maglia azzurra da titolare domani sera a Parma contro il Cipro. "Sarà un test importante per molti di noi - ha aggiunto l'attaccante del Villarreal - l'obiettivo è vincere e fare una  bella figura, per me e per i miei compagni può essere un trampolino in vista dei prossimi impegni della nazionale. Per me  poi, che ha Parma sono stato più di cinque anni, sarà come tornare a casa".

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

ENTRA NEL FAN CLUB AZZURRI

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky