Caricamento in corso...
23 ottobre 2009

Eriksson, tre giorni in Corea del Nord: "Viaggio d'affari"

print-icon
sve

Sven Goran Eriksson ricopre attualmente l'incarico di Direttore Generale del Notts County

Lo svedese, allenatore del Notts County, è rientrato da una visita di tre giorni in Corea del Nord "da non ricollegarsi a un suo futuro incarico come ct della Nazionale", stando alle sue dichiarazioni. Ma la gente mormora

Sven Goran Eriksson, già allenatore di tre squadre italiane e della Nazionale inglese, è partito oggi da Pyongyang dopo una visita di tre giorni in Corea del Nord. Parlando con un giornalista dell'ANSA, lo stesso Eriksson ha affermato che la sua visita nel piccolo paese asiatico non è in relazione ad una sua eventuale assuzione come allenatore o consulente tecnico della Nazionale nordcoreana.

"Il proprietario del Notts County, la squadra britannica per la quale lavoro, ha degli affari in Corea del Nord, per questo mi hanno invitato", ha sostenuto. L'allenatore svedese, la cui squadra milita ora nella quarta divisione del campionato inglese, ha però aggiunto di aver incontrato alcuni dirigenti del calcio nordcoreano, tra cui l'attuale allenatore della Nazionale Kim Jong-Hun, che ha portato la squadra a qualificarsi nel girone asiatico al Campionato del Mondo che si giocherà l'anno prossimo in Sud Africa.

Eriksson, che ha 61 anni, non ha fornito altri particolari sulla sua visita in Corea del Nord. Nelle scorse settimane la stampa internazionale aveva parlato di un'offerta che sarebbe stata presentata allo svedese dai dirigenti del calcio nordcoreano, ansiosi di affrontare con successo l'avventura sudafricana. Eriksson ed il Notts County avevano in quell'occasione smentito la notizia.

L'allenatore ha inoltre escluso, almeno per il prossimo futuro la possibilità di un suo ritorno in Italia. "Ho firmato con Notts County un contratto di cinque anni", ha precisato, sottintendendo che intende rispettarli. Il Notts è una delle più antiche squadre dell'Inghilterra e del mondo e attualmente gioca nella League Two, la serie cadetta inglese. Compito di Eriksson è di riportarla ai vertici del calcio inglese ed internazionale.

Per la Corea del Nord, fortemente isolata nel mondo dopo la sua scelta di dotarsi di armamenti atomici, una bella figura ai mondiali sarebbe di grande importanza per migliorare la propria immagine internazionale. Per un regime che promuove un nazionalismo esasperato, inoltre, si tratterebbe di un prezioso successo propagandistico all'interno del paese.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky