Caricamento in corso...
10 novembre 2009

Lippi: Cassano, nessuna brutta storia. Bearzot è con me

print-icon
spo

Continua il tormentone sulla mancata convocazione di Cassano in Nazionale. I tifosi ci scherzano su.

Il nome del barese aleggia sul ritiro azzurro prima dei test contro Olanda e Svezia: "Nessun fattaccio dietro la mancata convocazione, lo ha smentito pure Garrone". E sul ct campione nell' '82: "Lo sento spesso, anche per lui le scelte non vanno spiegate"

Il tormentone - Ogni ct della Nazionale ha il suo tormentone. Lippi ha il suo: Cassano. FantAntonio non c'è al raduno azzurro,, ma ancora una volta il suo nome aleggia sul ritiro della Nazionale di Marcello Lippi. "Qual è la brutta storia alla sua mancata convocazione? Non lo dovete chiedere a me ma a Garrone. Ma mi pare che un'ora dopo averlo detto, il presidente della Samp aveva già smentito, ha detto rispondendo a una specifica domanda Lippi, che per un attimo si è anche spazientito all'insistenza del cronista sull'argomento ("lei evidentemente stamattina non ha lavato bene le orecchie").

L'aiutino - Poi il ct azzurro ha indirettamente chiamato a suo supporto anche Enzo Bearzot. "Lo sento spesso - ha raccontato - mi fa piacere che dica cose in perfetta sintonia con il mio modo di pensare. L'ultima è che un ct non deve spiegare le sue scelte".

Verso i Mondiali del 2010 -
"Inizia l'avvicinamento ai Mondiali, bisogna perfezionare il gruppo". Il ct azzurro apre i lavori alla Borghesiana, dove la Nazionale prepara le amichevoli in programma sabato a Pescara contro l'Olanda e mercoledì a Cesena contro la Svezia.

"Non possiamo parlare di strada in discesa verso i Mondiali di Sudafrica 2010 -dice Lippi- anche se questo è il primo ritiro da  quando abbiamo conquistato la qualificazione. Diciamo che il percorso di avvicinamento entra nella fase decisiva, visto che abbiamo a  disposizione solo altre 3 partite. Nei prossimi giorni ne giocheremo 2, poi torneremo in campo a marzo. Le occasioni per effettuare  verifiche non sono tante, come vedete. Abbiamo lavorato con un gruppo di 30-35 giocatori, da questi usciranno i 23 che andranno in Sudafrica".

A marzo, dice Lippi, i giochi saranno fatti: "Sarà difficile che qualcuno entri nel gruppo dopo l'ultima amichevole, ma non è  impossibile". Nell'ultima amichevole, anticipa il ct, "mi piacerebbe  affrontare una nazionale africana". Il gruppo presente alla  Borghesiana comprende volti nuovi, come Biondini e Candreva, o 'seminuovi'. "Giocatori come Galloppa e Cassani erano già venuti. Altri, come Palladino, sarebbero stati chiamati già a giugno se non avessero avuto problemi".

L'angelo custode - Intanto si ferma Gigi Buffon. Il portiere della Juve non si presenterà da subito al raduno della Borghesiana perché ha la febbre. Lo staff medico azzurro è stato avvertito in mattinata dal club bianconero, in attesa di ricevere aggiornamenti sulle condizioni del giocatore, che per ora ritarda il suo arrivo. "Ha sette vite come i gatti, è un canarino scolpito nel marmo", ha detto sorridendo Lippi.


ENTRA NEL FAN CLUB AZZURRI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky