Caricamento in corso...
11 novembre 2009

Suicidio Enke, la lettera d'addio: "Scusatemi". Era depresso

print-icon
spo

La morte di Robert Enke (32 anni) ha scosso la Germania. Verso il rinvio l'amichevole contro il Cile (foto dal sito bundesliga.de)

Lo psichiatra che lo aveva in cura ha dichiarato di aver ritrovato un messaggio d'addio del portiere dell'Hannover, suicidatosi sotto un treno. Nazionale sotto choc: annullata l'amichevole Germania-Cile in programma sabato a Colonia

Robert Enke, il portiere della nazionale tedesca che si è suicidato gettandosi sotto un treno, soffriva di depressione clinica ed era stato per la prima volta in cura nel 2003, dopo il suo passaggio al Barcellona e al Fenerbahce, che avrebbero suscitato in lui una paura patologica dell'insuccesso. Lo ha reso noto nel corso di una conferenza stampa, il medico che lo aveva in cura, Valentin Makser. Secondo lo psichiatra, il portiere dopo questo primo trattamento aveva avuto un recupero; ma successivamente era tornato nel suo ambulatorio: soffriva un'altra volta di crisi depressive, tanto che era rimasto persino lontano da alcuni allenamenti. Tuttavia nelle ultime settimane era sembrato che ci fosse un recupero: Enke era tornato ad allenarsi e a giocare ed era tornato tra i pali della porta dell'Hannover 96, nelle ultime due giornate della Bundesliga.

Il portiere aveva rifiutato la possibilità di ricoverarsi per sottoporsi a una cura più intensa e si era sempre preoccupato di fare in modo che la sua vicenda personale non diventasse di dominio pubblico: non voleva che pregiudicasse il suo futuro sportivo e aveva anche il timore che i servizi sociali gli togliessero la custodia della figlia Leila, otto mesi d'età. Nella lettera d'addio, secondo Makser, il portiere ha chiesto scusa alla famiglia e a coloro che hanno tentato di curare senza successo la sua malattia: ha chiesto scusa anche per aver nascosto negli ultimi giorni il suo effettivo stato di salute. "Anche il giorno del suicidio mi aveva chiamato e mi aveva assicurato che stava meglio", ha detto Makser.

Intanto la Federcalcio tedesca (DFB) ha cancellato l'allenamento della Nazionale e ha annullato l'amichevole che la Nazionale avrebbe dovuto disputare sabato a Colonia contro il Cile. I giocatori della Nazionale  hanno ricevuto ieri sera la drammatica notizia. Ad informarli sono stati il ct Joachim Loew e il team manager Oliver Bierhoff.

Guarda le foto di Robert Enke

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ESTERO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky