Caricamento in corso...
11 novembre 2009

Rubin Kazan, se nasce una bambina? La chiameremo Barcellona

print-icon
ser

L'esultanza del capitano Sergei Semak dopo uno dei due gol che il Rubin Kazan ha rifilato al Barcellona al Camp Nou (foto AP)

La vittoria al Camp Nou contro i campioni d'Europa in Champions League deve aver lasciato un segno indelebile nella memoria dei giocatori della formazione russa. Il capitano Semak ha addirittura chiamato la figlia appena nata col nome del club catalano

GUARDA LE AZIONI DI BARCELLONA-RUBIN KAZAN

GUARDA LE AZIONI DI RUBIN KAZAN-BARCELLONA


La vittoria per 2-1 ottenuta contro il Barcellona al Camp Nou
(guarda i gol della partita) deve aver lasciato un segno indelebile nella memoria dei giocatori del Rubin Kazan, tanto che il capitano della formazione russa, Sergei Semak, è arrivato a chiamare la figlia appena nata Barcellona. Come ha spiegato il giocatore stesso, si tratta di un segno di "rispetto" per il calcio spagnolo e un ricordo delle due partite disputate in Champions League contro i catalani. Quella di dare il nome di fatti chiave o personaggi famosi ai propri figli è un'abitudine piuttosto diffusa tra i genitori russi. La piccola Barcelona, si andrà così ad aggiungere a Maja, Semjon e Ivan, gli altri figli di Semak e di sua moglie Anna.

COMMENTA NEL FORUM DELLA CHAMPIONS LEAGUE


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky