Caricamento in corso...
13 novembre 2009

Ronaldo: "Vinco la Libertadores col Timao e smetto"

print-icon
ron

Ronaldo vuole conquistare la Libertadores con il Corinthians prima di smettere col calcio giocato (Foto AP)

L'attaccante del Corinthians ha ammesso di voler giocare un anno ancora per conquistare la Coppa e chiudere una carriera incredibile: "Non ho nostalgia dell'Europa, meglio l'affetto dei brasiliani che giocare in un grande club". IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Corinthians per sempre. Il Timao sarà l'ultima squadra di Ronaldo, che in un'intervista a "TV Estadao" ribadisce di voler chiudere la carriera nella formazione che un anno fa decise di scommettere su di lui e che il Fenomeno ha ricompensato ampiamente, trascinandola alla vittoria del torneo paulista e della Coppa di Brasile che è valsa anche un biglietto per la Libertadores. "La sfiducia era enorme visti i tanti infortuni della mia carriera e la gravità dell'ultimo, paragonabile a quello del 2000 - racconta Ronaldo -. Ma ho visto molti tifosi, anche del Palmeiras e del San Paolo, venire allo stadio per vedermi giocare e questo dimostra il mio legame con tutti i brasiliani. Non potevo aspettarmi di meglio, sapevo di essere benvoluto ma è stando qui che senti l'affetto di tutti, è meraviglioso. E' molto più gratificante quest'affetto che giocare in un grande club europeo".

Aver detto sì al Corinthians e al campionato brasiliano si è rivelata la scelta giusta e dunque nessuna nostalgia del Vecchio Continente. "Mi stanno succedendo tante di quelle cose belle che non ho nemmeno il tempo di pentirmene - ammette -. Sento solo la mancanza di mio figlio Ronald, che è rimasto a Madrid. Quando ero in Europa lo vedevo sempre ma è l'unica cosa che mi manca".

Nel 2010 l'ex attaccante di Barcellona, Inter, Real Madrid e Milan festeggerà il suo 34esimo compleanno e la prossima potrebbe essere la sua ultima stagione. "Sarebbe meraviglioso vincere la Libertadores col Corinthians, accadono cose così incredibili in Brasile che vedremo cosa succederà - conclude Ronaldo -. La mia idea è giocare un altro anno e, se tutto va bene, chiudere la carriera. Ma non voglio perdere l'affetto di tutto il popolo brasiliano, sarà una decisione difficile, sono molto confuso a riguardo".

Dall'altro lato, però, Ronaldo riconosce: "Il mio corpo mi chiede riposo. Sono tanti gli anni di sofferenze, colpi, infortuni, ritiri, allenamenti e fisioterapia, una storia incredibile".

GUARDA IL VIDEO CON L'INTERVISTA

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky