Caricamento in corso...
15 novembre 2009

Insulti e parolacce, la Fifa sospende Maradona per due mesi

print-icon
mar

Diego Armando Maradona

Il ct dell'Argentina Diego Maradona è stato sospeso "da ogni attività nel mondo del calcio" dopo gli insulti al termine della partita vinta contro l'Uruguay valsa il biglietto per i Mondiali. Per lui anche una multa. GUARDA IL VIDEO CON GLI INSULTI

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

La Fifa ha deciso di sospendere Diego Maradona per due mesi, dal 15 novembre al 15 gennaio, "da ogni attività nel mondo del calcio", e in più gli ha inflitto una multa di 25mila franchi svizzeri, pari a circa 16mila euro. Il tutto in relazione alle frasi irriguardose pronunciate dal ct dell'Argentina a Montevideo, nella conferenza stampa successiva alla partita che la selezione biancoceleste aveva vinto per 1-0 il 14 ottobre scorso, guadagnandosi la qualificazione al Mondiale sudafricano. In particolare, Maradona se l'era presa con la stampa e con tutti coloro che l'avevano criticato per alcune scelte.

Maradona si è presentato con circa un'ora di ritardo all'audizione odierna a Zurigo, davanti alla commissione  disciplinare della Fifa presieduta da Marcel Mathier e chiamata ad esprimersi sul suo caso. Il ct dell'Argentina ha parlato per circa 40 minuti e, secondo quanto reso noto da alcuni membri della commisione, "ha chiesto scusa alla Fifa e alla grande famiglia del calcio mondiale" per il suo comportamento. La commissione, si legge nella nota della federazione presieduta da Joseph Blatter, ha "tenuto in considerazione le scuse e il pentimento sincero del tecnico nell'adottare la sanzione, che è stata comunicata a Maradona dopo l'udienza".

IL VIDEO CON GLI INSULTI DI MARADONA


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky