Caricamento in corso...
15 novembre 2009

Abete applaude l'Italia e chiude a Zarate in Nazionale

print-icon
tif

Giancarlo Abete ha stigmatizzato l'atteggiamento del tifoso pro Cassano che durante Italia-Olanda ha invaso il terreno di gioco

Il presidente della Figc rimarca la buona prestazione degli azzurri contro l'Olanda e stigmatizza l'atteggiamento del tifoso pro Cassano che ha invaso il campo. Poi liquida la questione Zarate: "Nessuno ha parlato con il fratello-agente".

ENTRA NEL FAN CLUB AZZURRI

Ha intravisto segnali positivi dall'amichevole pareggiata zero a zero contro l'Olanda, il presidente della Figc Giancarlo Abete."Mi sono piaciuti i debutti di Candreva e Biondini, hanno fatto bene. Soprattutto del primo mi è piaciuta la personalità, farà strada. Ma ho apprezzato anche la solidità di squadra dimostrata per tutti e novanta i minuti e la voglia sempre di ricercare la vittoria - ha raccontato il numero uno del calcio italiano nel dopo gara dell'"Adriatico" - La squadra è stata bene in campo, bisognerebbe finalizzare di più, ma prima del Mondiale abbiamo altri test importanti per migliorare e verificare altre situazioni".

"L'invasione del tifoso pro Cassano? Non ho capito subito quello che stava succedendo. Quando ho realizzato, mi ha infastidito inanzittutto lo scenario in cui si palesava la manifestazione del singolo, che ci penalizza come immagine internazionale, e poi il fatto che nessuno sia intervenuto per allontanarlo in fretta dal terreno di gioco".

Il presidente Giancarlo Abete poi chiude anche la vicenda Zarate, secondo cui, per il fratello del giocatore della Lazio, un dirigente della Figc si sarebbe interessato all'ipotesi di poter convocare la punta, argentina di nascita, a disposizione di Ballardini, nella Nazionale italiana. "Ho letto questa ipotesi sul giornale, sono curioso chi fosse questo manager della federazione ad essersi interessato - ha spiegato Abete -. Se il fratello del giocatore della Lazio ci facesse sapere chi è questo rappresentante della Figc con cui ha parlato, facciamo un passo in avanti nell'informazione. Non credo che ciò sia avvenuto, ma se è successo, non lo ha fatto a nome della Figc ma a titolo meramente personale".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky