23 novembre 2009

La figlia segreta di Eto'o: "Vorrei un bacio da papà"

print-icon
cal

Samuel Eto'o ebbe una bimba da una relazione con Anna Barranca conosciuta quando il camerunense militava nel Maiorca (Foto AP)

Ha parlato per la prima volta alla stampa Anna Barranca, la donna che ebbe da una relazione con il campione camerunense una bimba riconosciuta ma che l'attaccante non ha mai voluto vedere. "Annie sa chi è il padre e sa che a lui piacciono i bambini"

"Nella lettera a Babbo Natale quest'anno mia figlia Annie chiederà come unico regalo, di poter incontrare suo padre Samuel Eto'o che in sette anni di vita non ha mai incontrato, ma del quale custodisce in camera un poster che nessuno può neanche sfiorare". Lo racconta Anna Barranca, la donna sarda che ebbe Annie dal campione camerunense dopo una relazione avuta quando Eto'o giocava a Palma di Maiorca dove Anna lavorava come pr in una discoteca.

"Ho esitato a lungo prima di telefonare all'ANSA - dice la mamma di Annie, forte della sentenza 2004 della giustizia spagnola che riconosce la paternità dell'attaccante ora all'Inter - ma dopo aver rifiutato per anni di concedere interviste a riviste interessate più che altro al gossip su Samuel e la sua figlia "segreta", chiedo adesso di poter far arrivare questo mio appello affinché un padre incontri finalmente una figlia che ha riconosciuto, ma non ha mai voluto neanche vedere".

"La figlia pur non avendolo mai conosciuto - conclude Anna Barranca - vede il padre costantemente presente nel suo quotidiano proprio perché i suoi compagni a scuola parlano spesso del campione sportivo. Annie sa che Samuel è ambasciatore dell'Unicef e ama i bambini e fa loro del bene. Lei spera almeno in un bacio per Natale".

COMMENTA NEI FORUM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky