23 novembre 2009

Henry: "Ho pensato di lasciare la Nazionale"

print-icon
hen

Thierry Henry ha anche pensato di lasciare la Nazionale dopo le polemiche di Francia-Irlanda

Il capitano dei blues a 'L'Equipe' torna su Francia-Irlanda e accusa la Federcalcio francese: "Dopo la partita e anche nei giorni seguenti mi sono sentito solo, veramente solo. Non avrei dovuto farlo, è stato un gesto incontrollabile, ma me ne pento"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Thierry Henry accusa la federcalcio transalpina di averlo lasciato solo e confessa di avere pensato di lasciare la nazionale francese. Il bomber dei 'bleus' torna, in un'intervista al quotidiano 'L'Equipe', sul suo fallo di mano che ha viziato il gol-qualificazione della Francia ai Mondiali, segnato da Gallas contro l'Irlanda. Il giocatore del Barcellona si pente di avere esultato: "Non avrei dovuto farlo. Ma francamente è stato un gesto incontrollabile. Dopo tutto quello che era  successo...Ma ora sì, me ne pento", dice Henry.

Ma il mancato sostegno della federazione è la cosa che brucia di più: "Dopo la partita e anche nei giorni seguenti mi sono sentito solo, veramente solo. E' solo dopo il mio comunicato che la gente della federazione si è fatta avanti". Da qui, la riflessione di Henry sul suo futuro in nazionale: "Sì, mi sono posto la questione", conferma il giocatore transalpino. "Senza il sostegno della mia famiglia non avrei preso la stessa decisione. E' con loro che ho deciso che lotterò fino alla fine. Ma quello che è successo – sottolinea - avrà il suo peso. Si può sempre perdonare, ma non sempre dimenticare", conclude Henry.

Francia-Irlanda non si rigioca. Henry: sarebbe stato giusto


Il Trap scatena il suo inglese contro la Fifa. IL VIDEO


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT  

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky