Caricamento in corso...
23 novembre 2009

Calcio tarocco, club svizzero sospende giocatore italiano

print-icon
spo

L'Fc Gossau ha sospeso un giocatore, l'italiano Mario Bigoni, per il suo presunto coinvolgimento nello scandalo del calcio scommesse su cui indaga la procura di Bochum (foto dal sito fc-gossau.ch)

La squadra, che milita in 2a divisione, ha sospeso Mario Bigoni per il presunto ruolo nello scandalo delle partite truccate su cui indaga la procura di Bochum. Il centrocampista ammette: "Non tutto era pulito" in quel 4-0 col Lugano dello scorso maggio

CALCIOSCOMMESSE, ARRESTATO IL PRESIDENTE DEL POTENZA

Il Gossau, club della seconda divisione svizzera, ha sospeso il centrocampista italiano Mario Bigoni per il suo presunto ruolo nello scandalo delle partite truccate su cui indaga la procura tedesca di Bochum. Il presidente della società elvetica, Roland Gnaegi, ha spiegato che Bigoni ha ammesso che "non tutto era pulito" in occasione della sconfitta interna patita per 4-0 nel mese di maggio contro il Lugano. Il 25enne Bigoni, ha riferito Gnaegi, ha spiegato di avere contribuito a manipolare il risultato su invito di un suo compagno di squadra. L'indagine della procura di Bochum finora ha portato a 12 arresti in Germania e due in Svizzera.

Nel mirino degli inquirenti ci sono circa 200 partite sospette, manipolate o insidiate da una gang di scommettitori che avrebbe corrotto giocatori, allenatori, arbitri e altre persone connesse al mondo del calcio. Un altro club svizzero, il Thun, ha sospeso un giocatore (l'attaccante senegalese Omar Faye) perché interrogato nel quadro delle indagini della magistratura tedesca.

COMMENTA NEI FORUM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky