Caricamento in corso...
24 novembre 2009

Dunga: "Ronaldo ai Mondiali? Non illudiamo i tifosi"

print-icon
car

Carlos Dunga e il suo improbabile giaccone durante l'amichevole tra Brasile e Italia del 10 febbraio 2009

Il ct della Seleçao, in occasione delle nominations per il miglior giocatore del 'Brasilerao' 2009, ha parlato del Sudafrica facendo intendere che il Fenomeno non ha speranze. Sulle avversarie l'ex mediano viola indica Spagna e Inghilterra tra le favorite

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Dunga chiude la porta del Mondiale a Ronaldo. "Portarlo al Mondiale? - ha detto il ct del Brasile - Certi giocatori non hanno bisogno di fare dei test prima, però io vi chiedo una cosa: non illudete i tifosi, e non inducetemi a fare certi errori del passato". Dunga ha detto queste parole, rivolgendosi ai giornalisti, nel corso di una conferenza stampa in cui sono stati rivelati i nomi dei calciatori in lizza per il premio di miglior giocatore del 'Brasilerao' 2009, tra i quali c'è il Fenomeno (ed anche Adriano).

"Per giocare in nazionale - ha aggiunto Dunga - non bastano i valori tecnici ma conta anche il coinvolgimento nel gruppo. Altrimenti non si entra. In Sudafrica non si ripeteranno certi sbagli del passato".

Brasile e Spagna favorite per la vittoria dei Mondiali di Sudafrica 2010: le quote Snai, diffuse oggi con l'apertura delle scommesse, parlano chiaro: nazionale carioca e formazione spagnola sono quotate a 6,00, l'Italia solo a 12. Per gli azzurri la Snai prevede quindi un mondiale difficile, dato che la quota della Nazionale di Lippi è la stessa dell'Olanda e dell'Argentina, qualificatasi all'ultima partita. Buona la quotazione dell'Inghilterra: 8,00. Pronostico negativo per la Germania a quota 15 e per la Francia (quotata 20).

In fatto di pronostici, il Ct del Brasile non ha dubbi: i principali avversari dei verdeoro ai prossimi Mondiali saranno Spagna e Inghilterra. "Entrambe queste due nazionali sono cresciute molto - ha detto Dunga nel corso di una conferenza stampa a San Paolo. E' chiaro però, che sarà necessario fare attenzione anche a Germania e Italia. Inoltre penso che alcune squadre africane si metteranno in evidenza nel corso della competizione".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT 

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky