29 novembre 2009

Barcellona-Real, stasera mega-sfida tra Palloni d'Oro

print-icon
gua

Pep Guardiola, allenatore dei blaugrana, è carico: ha detto che con o senza Messi sarà la stessa cosa

Al Camp Nou (diretta su SKY Sport) Messi e Ibrahimovic contro Kakà e Ronaldo, il meglio che il calcio mondiale possa offrire, 350 milioni il valore accertato sul mercato degli assi in campo, 151 paesi collegati in diretta nei cinque continenti. IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

GUARDA I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

GUIDA TV: COSI' EL CLASICO STASERA SU SKY

Gli spagnoli lo chiamano el clasico, l'appuntamento che di solito vale il titolo della Liga, conta poco se ci sono anche altre squadre in lizza. Quest'anno sarà diverso, la presenza di quei quattro rende diversa la partita. Messi e Ibrahimovic contro Kakà e Ronaldo, in pratica il meglio che il calcio mondiale possa offrire.

Tre palloni d'oro (a Messi glielo attribuiamo in anticipo), 350 milioni il valore accertato sul mercato mondiale, la metà del totale contando i 22 giocatori che scenderanno in campo: sono i numeri che rendono grandissimo l'evento. Scontato che ci sarà mezzo mondo a guardarlo (151 paesi collegati in diretta televisiva nei cinque continenti), inutile contare i milioni di spettatori collegati, l'importante sarà comunque esserci, nel fantastico Camp Nou o a casa propria. Ecco perché solo l'ipotesi che qualcuno possa mancare diventa inaccettabile.

Guardiola ha detto che con o senza Messi sarà la stessa cosa. Nell'affermazione due notizie: la prima è il recupero completo di Ibrahimovic, la seconda è il tentativo palese di sfruttare anche l'arma più vecchia, la pretattica. Pellegrini, l'allenatore del Real, è costretto a preparare due partite, una con Messi da bloccare, l'altra con un'alternativa che non sarà mai all'altezza, neppure se dovesse essere Pedro detto Pedrito, il ragazzino che sta conquistando tutti e che ha tormentato pure gli interisti martedì.

Neppure Cristiano Ronaldo sta al massimo della forma, è appena tornato dopo un lungo periodo di stop, ma al Real l'idea di tenerlo fuori non sfiora nessuno. Anche Kakà lo aspetta, quando ha scelto di lasciare Milano forse non pensava che avrebbe vissuto una notte come questa. Tutti in campo, allora, impossibile non esserci.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky