04 dicembre 2009

Gli avversari dell'Italia al microscopio, girone di velluto

print-icon
naz

La Nazionale della Nuova Zelanda, che affronterà l'Italia il 20 giugno 2010

L'identikit di Nuova Zelanda, Paraguay e Slovacchia nel Gruppo F con gli Azzurri. Gli "All Whites" ai Mondiali per la prima volta dopo 28 anni, quarta partecipazione per i sudamericani, esordio assoluto per la Slovacchia. L'ALBUM MONDIALE

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI: LE FOTOGALLERY

GLI AVVERSARI DEGLI AZZURRI: ECCO COME AVETE VOTATO

Meglio di così non poteva andare: Marcello Lippi può sorridere per l'esito del sorteggio mondiale di Città del Capo che ha regalato agli azzurri un girone con Slovacchia, Paraguay e Nuova Zelanda, avversari davvero abbordabili. Gli azzurri sono stati fortunati, ma viaggeranno molto cominciando contro il Paraguay nel bellissimo stadio sul mare a Città del Capo, per poi giocare a Nelspruit ed in altura a Johannesburg. Il passaggio del turno sembra pratica semplice da sbrigare, poi però sarà dura perché l'eventuale incrocio con il Brasile avverrà sicuramente prima della finale: nei quarti gli azzurri potrebbero incontrare proprio la Seleçao, o in alternativa la Spagna. Intanto però sono state evitate mine vaganti come Francia, Costa d'Avorio e Portogallo, Ecco l'identikit dei nostri avversari.

NUOVA ZELANDA -
La Federazione calcistica della Nuova Zelanda è stata fondata nel 1891; nel 1948 è stata affiliata alla Fifa, dal 1966 appartiene alla Confederazione oceanica. Nel Palmares della Nazionale maggiore della Nuova Zelanda figurano 4 titoli, tutti relativi alla Coppa d'Oceania per nazioni: 1973, 1998, 2002 e 2008. Seconda partecipazione della Nuova Zelanda ai Mondiali dopo l'esordio a Spagna 1982, dove la selezione oceanica perse tutte e 3 le gare della fase a gironi, venendo prematuramente eliminata.

Il ct è Richard Herbert, nato ad Auckland il 10 aprile 1961. Vanta un passato da calciatore come difensore, in Nazionale ha collezionato 61 presenze e 7 reti, tra cui 3 gettoni ai Mondiali 1982 in Spagna, unica partecipazione nella storia della sua Nazionale alla kermesse iridata. Quindi parteciperà al Mondiale da tecnico dopo esserci riuscito da calciatore. Dal 25 febbraio 2005 è selezionatore della Nazionale maggiore neozelandese con cui, nel 2008, ha vinto la Coppa d'Oceania e staccato il biglietto per la Confederations Cup 2009. Nell'autunno 2009 ha riportato - dopo 28 anni di assenza - la Nuova Zelanda ai Mondiali. La Nuova Zelanda è approdata ai Mondiali dopo aver vinto il barrage contro la quinta classificata del continente asiatico, nella fattispecie il Bahrein. Quindici le reti segnate, 5 quelle subite per gli 'All Whites', incluse le due gare di spareggio con il Bahrein. Con sole 6 vittorie nelle qualificazioni, la Nuova Zelanda è una delle 3 formazioni approdate a Sudafrica 2010 che hanno vinto meno partite: come gli oceanici, anche Danimarca e Svizzera. Inoltre, tra le 31 qualificate, la Nuova Zelanda è anche la Nazionale con l'attacco più anemico: appena 15 le reti realizzate.

PARAGUAY - La Federazione del Paraguay nasce nel 1906, viene affiliata nel 1921 alla Fifa, nel medesimo anno è entrata a far parte della Conmebol. La nazionale maggiore del Paraguay, nella propria storia, ha conquistato per due volte la Coppa America: nel 1953 superando in finale il Brasile per 3-2 a Lima, nel 1979 battendo il Cile. Il Paraguay partecipa per l'ottava volta nella propria storia alla fase finale dei Mondiali. Quella di Sudafrica 2010 sarà dunque la quarta partecipazione consecutiva, traguardo mai raggiunto fino ad oggi dalla selezione sudamericana.

Il miglior risultato è stato raggiunto per tre volte, centrando in ciascun caso l'accesso agli ottavi di finale: Messico '86, Francia '98 e Corea-Giappone 2002. Ad Uruguay '30 la selezione sudamericana venne invece eliminata nella fase a gironi, stesso esito a Brasile '50, Svezia '58 e Germania 2006. Nelle fasi finali dei Mondiali il Paraguay ha disputato complessivamente 22 partite con un bilancio di 6 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte, con 27 gol segnati e 36 reti subite. Il ct Gerardo Martino, argentino di Rosario, nato il 20 novembre 1962, è commissario tecnico della nazionale paraguayana dal febbraio 2007, anno in cui è stato eletto allenatore sudamericano dell'anno. Il Paraguay si è qualificato a Sudafrica 2010 finendo secondo, alla pari del Cile, nel girone sudamericano, con 33 punti ciascuno. I paraguayani hanno ottenuto un bilancio di 10 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte nelle 18 gare disputate, segnando 24 reti e subendone 16.

SLOVACCHIA -
La Federazione di calcio della Slovacchia, sorta dal disgregamento della ex Cecoslovacchia, è stata fondata nel 1938, ma è stata riaffiliata come Stato indipendente a Uefa e Fifa a partire dal 1994. Come Slovacchia, la Nazionale maggiore ha vinto un unico titolo, di minor importanza: la Kirin Cup 2000, ex-aequo con il Giappone. E' l'esordio assoluto per la Slovacchia ai Mondiali: si tratterà della 79ma formazione che parteciperà alla fase finale della rassegna iridata, unica debuttante assoluta a Sudafrica 2010. L'allenatore della Nazionale slovacca è Vladimir Weiss, nato il 22 settembre 1964 a Bratislava.

Weiss vanta anche ottimi trascorsi da calciatore, ruolo centrocampista, avendo militato perfino nella Nazionale cecoslovacca che prese parte ai Mondiali di Italia '90 disputando 3 gare, compresa la sconfitta per 0-2 subita proprio dalla selezione azzurra. Complessivamente ha collezionato 19 presenze con la Nazionale cecoslovacca, mentre successivamente ha messo insieme altre 12 presenze con la nazionale slovacca. Weiss ha assunto l'incarico di ct slovacco nel giugno 2008, inizialmente con il doppio ruolo tra Nazionale ed Artmedia, poi solo alla guida della Nazionale. Ha un figlio che gioca nel Manchester City. La Slovacchia ha raggiunto lo storico traguardo del suo primo Mondiale vincendo il gruppo 3 europeo con 22 punti all'attivo, frutto di 7 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, con 22 reti segnate e 10 subite. Gli slovacchi hanno preceduto la Slovenia (20 punti), i rivali della Repubblica Ceca (16), l'Irlanda del Nord (15), la Polonia (11) e San Marino (0).

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky