Caricamento in corso...
12 dicembre 2009

Spalletti: allo Zenit non per soldi ma perché amo il calcio

print-icon
luc

Luciano Spalletti è il nuovo allenatore dello Zenit (foto alphaomegaart.it)

L'ex allenatore della Roma, da pochi giorni sulla panchina della squadra di San Pietroburgo, spiega le ragioni della sua scelta: "Voglio costruire un progetto per portare questo club ai livelli che gli compete, sia in Russia che in Europa"

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Luciano Spalletti riparte dallo Zenit di San Pietroburgo e le prime parole da tecnico del club russo sono una dichiarazione d'amore per il calcio. "Non avrei mai voluto smettere - dice l'ex allenatore della Roma al sito alphaomegaart.it - A volte capita, però, per le situazioni che vengono a crearsi, di fare ciò che non avresti mai desiderato fare. Questo è il mio lavoro e la mia vita. Mi rituffo con grande voglia. Perché lo Zenit San Pietroburgo? Perché ha dimostrato un interesse straordinario per me, perché mi ha dato modo di valutare serenamente la proposta e di conoscere preventivamente l'ambiente e la struttura, perché ho incontrato una dirigenza giovane, professionale e disponibile. Sono aspetti importanti per una scelta di questo genere".

Qualcuno ha avanzato il sospetto che la scelta del campionato russo abbia privilegiato l'aspetto economico. Quelli che lo sostengono sono "i soliti tiratori scelti. Anche a Roma la questione economica mi è sempre stata sbattuta in faccia. I fatti dicono, però, che i soldi io li ho lasciati sul tavolo di Trigoria e non credo sia capitato spesso". Questo senza negare che "l'offerta economica è un elemento certamente importante, ma non è il più importante. Vado a San Pietroburgo con la mia famiglia per vivere questa bellissima città e la squadra in modo totale, come è mio costume. Non vado in missione a strappare il miglior contratto, ma a lavorare nel modo migliore per la mia società, per costruire quanto prima un progetto che possa portare il club a occupare stabilmente il posto che gli compete, sia in ambito nazionale che europeo".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky