Caricamento in corso...
22 dicembre 2009

Chelsea, Ancelotti svela: "Abramovich è come Berlusconi"

print-icon
ber

Carlo Ancelotti con Silvio Berlusconi

L'allenatore italiano racconta in un'intervista i suoi primi mesi sulla panchina dei Blues: "A entrambi piace vedere le partite in tv e tutti e due, al termine della gara, scendono nello spogliatoio. John Terry mi ricorda invece Baresi e Maldini"

Al Chelsea come al Milan. Dopo i suoi primi sei mesi a Stamford Bridge, Carlo Ancelotti traccia un bilancio della sua avventura inglese e in un'intervista all'"Evening Standard" ammette di aver trovato parecchie somiglianze tra le persone conosciute a Londra e quelle con cui ha avuto a che fare durante il suo lungo percorso in rossonero. "Roman Abramovich è come Berlusconi - dice - Ha una grande passione per il suo club e gli piace parlare di calcio, come Berlusconi. A entrambi piace vedere le partite in tv e tutti e due, al termine della gara, scendono nello spogliatoio". Con il magnate russo il rapporto è buono, "e io non penso mai che se non vinco, Roman mi caccia - continua - Il mio obiettivo è fare del mio meglio per il Chelsea, come ho sempre fatto dovunque ho allenato". Ma le somiglianze tra Blues e rossoneri non si fermano ai due proprietari. Un altro paragone illustre riguarda John Terry, sotto accusa per aver venduto dei tour privati nel centro di Cobham e subito difeso da Ancelotti. "John mi ricorda Franco Baresi e Paolo Maldini per la sua personalità, per il suo carattere, per il suo essere leader - continua - Mi ritengo molto fortunato ad averlo come mio capitano".

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky