Caricamento in corso...
09 febbraio 2010

Robinho attacca Mancini: "Non mi ha dato libertà"

print-icon
rob

Robinho intervistato al termine della gara d'esordio con il suo Santos (Foto AP)

Dopo il passaggio al Santos con la rete decisiva all'esordio l'ex fantasista del Manchester City si sfoga e spiega i motivi per cui ha lasciato la Premier League. "Non hanno sfruttato le mie capacità, pretendevano da me soltanto che corressi"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Robinho contro Roberto Mancini: dal Brasile la stella del Santos ha accusato il manager del Manchester City di non avergli dato la libertà per esprimersi al meglio. "(Mancini) ha una visione differente del calcio - le parole di Robinho - In Brasile gli allenatori rispettano le caratteristiche dei loro giocatori. Mentre in Europa si gioca con due linee da quattro e agli allenatori non interessa altro. Se sei un attaccante ti chiedono solo di correre".

Acquistato dal Manchester City per 35 milioni di euro nel settembre 2008 il brasiliano non si è mai adattato completamente alla Premier League, anche quando era allenato da Mark Hughes. In gennaio è stato ceduto in prestito al Santos con cui ha esordito la settimana scorsa contro il San Paolo segnando la rete decisiva. "Mi sto preparando mentalmente e fisicamente per giocare il migliore mondiale possibile. Ho l'età giusta per dare il meglio di me", ha detto Robinho.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky