Caricamento in corso...
18 febbraio 2010

Juventus e Roma non snobbano l'Europa League

print-icon
del

Juventus e Roma sono impegnate questa sera nei sedicesimi di finale di Eurpoa League

Entrambe le formazioni italiane sono impegnate in trasferta con l'obiettivo di proseguire il cammino nella seconda coppa europea. I bianconeri giocano ad Amsterdam contro l'Ajax, i giallorossi, privi di Totti e Toni, sono ospiti del Panathinaikos

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS


GUARDA I GOL DELLA JUVE SU SKY.it

GUARDA I GOL DELLA ROMA SU SKY.it

COMMENTA NEL FORUM DELLA ROMA

Archiviata la sfortunata due giorni di Champions League, oggi tocca a Juventus e Roma risollevare le sorti delle squadre italiane nelle coppe europee. Entrambe sono impegnate in trasferta: i bianconeri ad Amterdam contro l'Ajax, i giallorossi in Grecia col Panathinaikos. Ranieri non può contare su Totti e Toni, mentre dall'altra parte in panchina si rivedono Camoranesi e Trezeguet.

Alberto Zaccheroni attende la sfida contro l'Ajax di Europa League: “Sono fiducioso, dobbiamo accelerare". Il tecnico bianconero si aspetta dei miglioramenti dalla sua squadra, nella gara di oggi ad Amsterdam: “Dobbiamo inanellare una serie di risultati. Il lavoro settimanale può incidere notevolmente, anche se in questi giorni l'obiettivo è preparare le quattro partite che ci attendono”. Un problema potrebbe essere l'impossibilità di potersi allenare in settimana, ora che ritornano gli impegni europei: “Come in tutte le cose ci sono i pro e i contro: l'Europa League non ti consente di prepararti e di crescere con gli allenamenti, ma ti dà la possibilità di confrontarti con squadre di spessore in una competizione importante. Siccome vincere aiuta a vincere, queste sono opportunità per iniziare il trend positivo che ci aspettiamo”.

Claudio Ranieri non snobba l'impegno di Europa League contro il Panathinaikos: "Ci teniamo ad andare avanti". I greci sono reduci dalla sconfitta casalinga in campionato contro il Kavala (0-2), ma il tecnico della Roma non si fa troppe illusioni: "E' vero, rischiano di perdere la testa del campionato. Ma sono problemi loro, noi vogliamo passare il turno e sappiamo di avere davanti una squadra forte, abituata a giocare all’attacco, abituata a fare molto gol, con molto giocatori che giocano in nazionale. Se poi loro penseranno al Paok (prossimo avversario in campionato, ndr) saranno problemi loro, non nostri. Mi aspetto una reazione da parte loro. Già pensavano a noi e hanno preso sotto gamba il Kavala". Il pericolo numero uno, secondo Ranieri, è Cissè: "E' un giocatore pericolosissimo, svaria su tutto il fronte offensivo, è un giocatore completo che la Roma deve temere. Per questo studieremo delle contromisure al suo gioco". Il tecnico non vuole cali di tensione: "Ci teniamo ad andare avanti, abbiamo un esame importante qui e poi a Roma. Abbiamo il massimo rispetto per il Panathinaikos, ma vogliamo andare avanti. Sappiamo di essere un’ottima squadra ma rispettiamo l’avversario. Cercheremo di dare il massimo, come sempre".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky