24 febbraio 2010

Capello non perdona: chi sbaglia non andrà ai Mondiali

print-icon
fab

Fabio Capello, ct della nazionale inglese, non è più disposto a tollerare errori fuori dal campo da parte dei suoi giocatori

Il caso Terry ha lasciato il segno, arriva l'ultimatum del ct della nazionale inglese. Chi commette errori fuori dal campo non sarà convocato per il Sud Africa: "Parlerò con i giocatori perché ci avviciniamo a un appuntamento troppo importante"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Ultimatum di Fabio Capello ai nazionali inglesi: chi sbaglia (fuori dal campo) non verrà convocato per la spedizione mondiale. Stanco dei continui scandali che stanno investendo i suoi giocatori il ct dell'Inghilterra si è fatto sentire dal Sudafrica alla vigilia del prossimo impegno dei Tre Leoni, mercoledì a Wembley contro l'Egitto. Poche parole per spiegare che ora la priorità è ricreare lo spirito giusto all'interno dello spogliatoio.

"Quando ci incontreremo settimana prossima, parlerò con i giocatori - le parole di Capello -. Preferisco parlare con loro faccia a faccia piuttosto che al telefono perché sono quasi quattro mesi (dall'amichevole col Brasile in novembre, ndr) che non ci vediamo. Sarà un'amichevole molto importante per tanti motivi. La Coppa del mondo è fondamentale per me, per l'Inghilterra e per i giocatori. Dobbiamo restare uniti e compatti in ogni momento. Sarà il mio compito principale: creare uno spirito di gruppo. Per questo voglio parlare coi giocatori".

Capello ha anche confermato che non esiterà a chiamare in nazionale Wayne Bridge dopo aver tolto la fascia di capitano a John Terry. I due potrebbero trovarsi in campo assieme già tra qualche giorno dopo la love story di Terry con Vanessa Perroncel, ex fidanzata di Bridge. "Bridge sarà con noi, non c'è alcun problema. Spero che Ashley Cole sia disponibile in giugno, ho parlato con Carlo Ancelotti e il nostro medico ha parlato coi sanitari del Chelsea. Cole e Bridge sono le mie prime scelte", la conferma di Capello.

Nonostante la Football Association non abbia ancora sottoscritto il contratto, Capello si è detto soddisfatto anche dello stato dei lavori al Royal Bafokeng Sports Campus, la sempre più probabile sede del ritiro inglese a Bafokeng. "Abbiamo controllato ogni aspetto ed è migliorato molto dall'ultima volta che l'avevamo visitato. I campi sono in buono stato e saranno anche migliori in giugno. L'albergo è molto bello e il centro medico sarà pronto in due mesi. Abbiamo visionato quattro posti e questo è il migliore", ha confermato Capello.

Guarda anche:

John Terry, due in uno: tradisce moglie e miglior amico
Toni perdona Terry. "Siamo una coppia forte"
Terry non è più capitano, l'Inghilterra sta con Capello
John e Toni, risboccia l'amore. E Terry vuole il 3° figlio

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky