02 marzo 2010

La scalata di Bonucci: in 9 mesi dalla C alla Nazionale

print-icon
leo

Leonardo Bonucci, difensore centrale del Bari

Il neo azzurro sta provando emozioni fortissime alla sua prima convocazione con la maglia azzurra: "Momento indescrivibile, pochi mesi fa ero retrocesso in C col Pisa, è un'emozione traumatica. Lippi mi ha detto di fare serenamente ciò che faccio sempre"

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI


TUTTI GLI ARTICOLI SUI MONDIALI 2010

E' una "emozione traumatica" quella che ha provato il difensore del Bari Leonardo Bonucci, alla prima convocazione in azzurro. Il neo azzurro ha provato emozioni fortissime a stare in mezzo a tanti campioni. "Per me significa stare accanto a chi ha fatto la storia del calcio italiano e a chi continuerà a farla. Per me è un momento indescrivibile, l'estate scorsa ero retrocesso in C con il Pisa".

Bonucci, che pare destinato ad esordire domani a Montecarlo nella gara amichevole con il Camerun, giocherà accanto a Cannavaro e Chiellini. "Gioca facile e sereno, mi ha detto il capitano, mentre il mister mi ha invitato a fare ciò che so fare", ha raccontato Bonucci incontrando i giornalisti nel Centro Tecnico di Coverciano.

Il difensore del Bari, che si è formato all'Inter, e che nel 2007, con i nerazzurri, assieme a Balotelli, ha vinto il campionato Primavera, non rimpiange il passato interista. "Visto come sono andate le cose devo dire che va bene così", ha detto il giocatore, ora in comproprietà tra Bari e Genoa. Per Bonucci potrebbe esserci l'opportunità di andare al Mondiale, magari con Balotelli. "Per me sarebbe il massimo, ma su Mario non tocca a me parlare".

COMMENTA NEL FORUM DEL BARI

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky