Caricamento in corso...
12 marzo 2010

Cina: arbitri a scuola di "anti-corruzione"

print-icon
car

In Cina sono più di 200 gli arbitri obbligati a partecipare ai "campi anti-corruzione"

Per tentare di ricostruire la disastrosa situazione calcistica del Paese asiatico, più di 200 arbitri sono stati costretti a frequentare corsi su come combattere la corruzione e sulle tecniche arbitrali. E al termine ci sarà anche un esame di valutazione.

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Più di 200 arbitri di calcio cinesi sono stati obbligati a frequentare “campi anti-corruzione”, dove per cinque giorni vengono istruiti su come migliorare le proprie prestazione e mantenere la propria integrità. L’iniziativa rientra nel tentativo di ricostruire l’immagine del calcio nel Paese, dopo gli scandali a catena che lo hanno colpito.

Secondo quanto riportato dal Beijing Youth Daily, i partecipanti al campo, che avrà la durata di cinque giorni, dovranno seguire  corsi e lezioni anti-corruzione e dovranno alla fine anche sostenere un esame.
“La rieducazione degli arbitri - ha detto Wei Di, capo dell’Associazione Football cinese (CFA) - è una parte importante della campagna anti corruzione in corso”. Agli arbitri verrà data anche la possibilità di confessare eventuali errori commessi in passato. “Se qualcuno di loro ha fatto qualcosa di sbagliato - ha  proseguito Wei - dovrà immediatamente restituire il denaro percepito illegalmente. Spero che possano confessare di propria  iniziativa per non perdere la possibilità di salvarsi”.

Gong Jianping, l'unico arbitro ad aver ammesso di aver pilotato una gara fu condannato nel 2003 a dieci anni di carcere per poi morire mentre era detenuto, 18 mesi più tardi. Anche il predecessore di Wei, Nan Yong, e l’ex capo della  commissione arbitri, Zhang Jianquiang sono tra i venti (tra arbitri, allenatori e giocatori) arrestati per corruzione negli ultimi mesi. Questa settimana è stato fermato e interrogato Huang Junjie, fischietto internazionale dal 1998.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky