Caricamento in corso...
19 marzo 2010

La Coppa del Mondo si arrampica in cima al Monte Rosa

print-icon
spo

Il trofeo iridato, dopo un viaggio di circa 6 mesi e 138.902 chilometri, ha attraversato 5 continenti e 83 Paesi diversi di cui 50 africani

Domenica 28 marzo il Comune di Ayas (Val d'Aosta) fischia un singolare calcio d'inizio al Mondiale sudafricano: il trofeo sarà portato a 4228 metri di altitudine. L’ultimo tratto della staffetta affidato a Simone Origone, campione del mondo di km lanciato

TUTTI GLI ARTICOLI SUI MONDIALI 2010

Dal Nord del massiccio del Monte Rosa al Sud delle terre africane: questo percorso attende la Coppa del Mondo di Calcio, la regina dell’estate 2010. Domenica 28 marzo il Comune di Ayas, Comprensorio Monterosa Ski, in collaborazione con la Scuola di Sci di Champoluc, accoglierà infatti il trofeo della Coppa del Mondo di calcio: una tappa ad alta quota del viaggio alla volta del Sudafrica.

Mentre tutto il mondo è in attesa del mondiale di calcio, Monterosa Ski fischia il calcio di inizio di Sudafrica 2010 in maniera eccezionale: tante saranno le manifestazioni in programma per una domenica speciale, in cui lo sci e il calcio si uniranno in un singolare abbraccio. La giornata prenderà il via in mattinata, con una staffetta di atleti che, partendo da Champoluc, porteranno la Coppa in vetta al Castore, a 4228 metri di altitudine. L’ultimo tratto della staffetta sarà affidato a Simone Origone, campione del mondo di kilometro lanciato, la formula uno dello sci. La manifestazione avverrà alla presenza del Vice-Presidente Figc, Demetrio Albertini.

Durante la mattinata, partirà anche un torneo di calcetto sulla neve, a seguire (a partire dalle 13 e per tutta la giornata) verrà esposta la Coppa, che fu ideata e disegnata dallo scultore italiano Silvio Gazzaniga dopo i mondiali del 1970: il pubblico presente potrà farsi fotografare accanto al trofeo, poco prima che questo parta alla volta del Sudafrica, pronto a farci sospirare e sognare come quattro anni fa.

"Siamo davvero orgogliosi di aver dato luogo a questa iniziativa, consapevoli della sua carica emozionale e del forte appeal per il pubblico – ha dichiarato Daniele Fassin, Presidente Monterosa SpA. – Crediamo che portare a oltre quattromila metri un trofeo così importante sia davvero una proposta eccezionale".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky