25 marzo 2010

Brasile: gli dicono "ciccione", Ronaldo mostra il dito medio

print-icon
spo

Gesto osceno di Ronaldo: mostra il dito medio ai tifosi del Corinthians che lo insultavano (foto da globoesporte.com)

Il centravanti del Corinthians ha reagito agli insulti di una frangia del tifo del Timao delusa dal rendimento del Fenomeno. E' successo nella partita giocata contro il San Paolo, nel corso della quale l'attaccante ha fallito diverse occasioni da gol

Il Corinthians perde, i tifosi insultano il "grasso" Ronaldo e il fenomeno risponde mostrando il dito medio. Rapporti tesi tra la torcida del "Timao" e il centravanti dopo la gara persa 1-0 in casa contro il modesto Paulista.

Il k.o. è arrivato nella 16esima giornata del campionato dello stato di San Paolo, nel quale il Corinthians occupa la quinta posizione a 9 punti dal Santos capolista. Il flop ha provocato la reazione stizzita di una parte dei tifosi. Un gruppo di sostenitori, tra coloro che possono parcheggiare la propria auto all'interno dell'Arena Barueri, è arrivato a pochi metri dal pullman della squadra: è cominciata la contestazione nei confronti dei giocatori e, in particolare, di Ronaldo.

"Ciccione", ha urlato qualcuno tra i 20-30 sostenitori delusi dal rendimento del centravanti. Dopo lo strepitoso 2009, infatti, Ronaldo non riesce ad esprimersi all'altezza delle aspettative. Contro il Paulista, in particolare, l'attaccante ha sprecato diverse occasioni da gol. La reazione del fuoriclasse ha alzato ulteriormente la tensione. Il clima è diventato rovente, poliziotti e membri del servizio d'ordine hanno dovuto creare un cordone di sicurezza per evitare pericolosi contatti ravvicinati.

"Non ho fatto nessun gesto nei confronti dei tifosi del Corinthians, che mi hanno adottato e mi sostengono da quando sono arrivato qui. Il gesto era rivolto a una persona che mi ha offeso nel parcheggio per motivi personali", ha detto Ronaldo nel tentativo di ridimensionare il caso.

"Mi scuso se qualche tifoso del Corinthians si è sentito offeso. Ci tengo a ribadire la stima e l'affetto per chi mi ha trattato benissimo sin dal primo momento", ha ripetuto. Le critiche alla squadra, ha aggiunto, sono motivate. "Capisco il malumore dei tifosi, accettiamo le critiche. Io ho sbagliato gol facili, ma ho le spalle larghe e vado avanti. Ora ci aspetta il big match casalingo con il San Paolo, abbiamo bisogno del sostegno della nostra torcida in campionato e in Coppa Libertadores, dove stiamo andando molto bene", ha concluso il centravanti dalle pagine del sito ufficiale del Timao.

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky