Caricamento in corso...
07 aprile 2010

Il super-tifoso: per la Serbia vado a piedi in Sud Africa

print-icon
aut

Un tifoso della Serbia percorrerà 16mila km, in parte a piedi e in parte con mezzi di fortuna, per raggiungere il Sud Africa e seguire i Mondiali di calcio del 2010

Sasa Jovic, 39 anni, conta di percorrere 16 mila Km, in parte a piedi in parte con mezzi di fortuna, per seguire le partite dela sua nazionale, inserita nel Gruppo D del Mondiale con Ghana, Germania e Australia. Primo match il 13 giugno a Pretoria

TUTTI GLI ARTICOLI SUI MONDIALI 2010

Un tifoso della Serbia è partito a piedi per il Sud Africa, dove conta di arrivare in tempo per assistere alla prima partita che la nazionale di calcio del suo paese disputerà ai Mondiali il 13 giugno a Pretoria contro il Ghana. Per amore della sua squadra Sasa Jovic, 39 anni di Cacak (Serbia centrale), conta di percorrere 16 mila chilometri, in parte a piedi in parte con mezzi di fortuna, per seguire le esibizioni della Serbia, inserita nel Gruppo D del mondiale con Ghana, Germania e Australia. Il mondiale è in programma in Sudafrica dall'11 giugno all'11 luglio prossimi.

"Conto di raggiungere Città del Capo spostandomi sia a piedi sia con altri mezzi come traghetti, treni, autobus, camion", ha detto Jovic citato dai media. Da Cacak, città a circa 150 km a sud di Belgrado, si recherà dapprima in Bulgaria, per proseguire poi verso la Turchia, e da lì passare poi in Egitto, Sudan, Etiopia e Botswana.

"Ho pianificato questo viaggio per un intero anno, e spero che i nostri calciatori mi faranno felice con le loro vittorie", ha aggiunto l'appassionato tifoso, che porta con sè una bandiera della Serbia e un gagliardetto della sua città, Cacak.

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Guarda anche
Tutti i tifosi del mondo - La fotogallery
Pazzia Mondiale: "Uccideremo i tifosi di Sudafrica 2010"
I palloni dei Mondiali dal 1970 al 2010

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky