Caricamento in corso...
11 aprile 2010

Romario choc: sesso di gruppo negli spogliatoi del Maracanà

print-icon
tap

Dichiarazioni choc di Romario in Brasile: "O Baixinho" (il Bassino) è oggi alto dirigente di una squadra brasiliana

E' l'ultima rivelazione del protagonista del Mondiale vinto dalla nazionale brasiliana nel 1994 negli Stati Uniti, genio e sregolatezza nell'arco di una lunga e convulsa carriera. "E nessuna vergogna a farmi fotografare con i narcotrafficanti"

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Sesso nei locali degli spogliatoi del Maracanà e sesso di gruppo con i compagni. E' l'ultima rivelazione di Romario, protagonista del Mondiale vinto dalla nazionale brasiliana nel 1994 negli Stati Uniti, genio e sregolatezza nell'arco di una lunga e convulsa carriera.

Romario ha anche rivelato che se si reca in visita nelle favelas, le bidonville della città carioca, non si rifiuta di fare delle fotografie insieme ai narcotrafficanti, che spesso impugnano le armi pesanti e moderne con le quali tengono in scacco polizia e militari. Infine l'ex campione spezza una lancia a favore di Ronaldinho: "Se continua a giocare come sta facendo nel Milan è giusto che vada al Mondiale. E' uno che sa cosa significa perdere una Coppa del Mondo e sa vincerla com'è avvenuto nel 2002. Ha provato tutto. Se fossi Dunga lo convocherei", ha detto in un'intervista al quotidiano O Globo.

Romario si è quindi autoincluso tra i grandi calciatori della storia insieme a Pelè e Maradona. Al gruppo ha aggiunto Zico, Ronaldo e Zidane. E a proposito degli scandali che hanno spesso scosso la sua vita privata, l'ex campione ha raccontato di aver fatto sesso nel Maracanà, con la sua fidanzata dell'epoca, quando giocava nel Vasco.

"Mi sono attardato per il controllo anti-doping, quando sono tornato molti se n'erano andati, c'era la mia ragazza e avevo voglia di farlo...', ha detto, aggiungendo di aver avuto anche esperienze di sesso di gruppo. "Tuttavia in questi casi mi piaceva soprattutto fare scherzi", ha precisato. "Questo del sesso di gruppo è abbastanza comune negli sport collettivi. Come si fanno molte cose insieme, si fa anche sesso".

A proposito poi delle foto che ritraevano Adriano e Vagner Love insieme a narcotrafficanti armati ha commentato: "Quando uno va in una favela e scende dall'automobile non lo riceve né una monaca, né un prete. Quello che fanno i narcotrafficanti non è un mio problema, però puoi stare sicuro che se un tipo con un fucile e cinque pistole nella cintura mi chiede di fare una foto insieme non c'è discussione. E puoi giurarci che queste immagini finisco subito su Internet".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky