Caricamento in corso...
16 aprile 2010

Sud America, razzismo in campo: "Ci chiamano negri di m...."

print-icon
spo

Durante Palmeiras-Atletico Paranaense, il difensore Danilo ha rivolto insulti razzisti ad un avversario ed è stato denunciato (foto globo.com)

In Brasile, il difensore Danilo del Palmeiras è stato denunciato per aver detto ad un avversario "alzati macaco" rifilandogli un pestone. Episodio analogo in Argentina per Bonilla del Boca. La confessione in diretta radiofonica

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Mentre in tutto il mondo si cerca di eliminare il razzismo dal calcio, dal Sudamerica (Brasile ed Argentina) arrivano due storie che testimoniano come sia ancora molto il lavoro da fare prima di sradicare questo triste fenomeno anche fra i protagonisti, ovvero i calciatori.

E' il caso di Danilo, difensore centrale del Palmeiras, che è stato denunciato penalmente dal collega Manoel, giocatore di colore dell'Atletico Paranaense, che lo accusa di avergli detto "alzati macaco" dopo avergli dato un 'pestone' e sputato mentre era a terra.

Il fatto sarebbe avvenuto durante la partita di andata della Coppa del Brasile, finita 1-0 per la squadra paulista. Dopo il match Manoel, accompagnato dal suo direttore sportivo Ocimar Bolicenho, si è presentato al Commissariato di polizia del 23° distretto di San Paolo e ha sporto denuncia. I filmati già esaminati evidenziano lo sputo di Danilo al collega e si vede anche che gli dice qualcosa, ma il calciatore del Palmeiras, che ora rischia fino a tre anni di carcere, nega di aver pronunciato insulti razzisti.

Richiesto di un parere, l'allenatore del Palmeiras Antonio Carlos Zago, ex difensore della Roma - che da calciatore nel 2006 venne squalificato 4 mesi (ma riuscì ad evitare problemi con la giustizia ordinaria) per insulti razzisti ad un collega del Gremio (ai tempi Zago giocava nella Juventude) - si è limitato a dire di non sapere cosa fosse successo. "Quindi è meglio non fare commenti e aspettare di vedere cosa succede. Non è il caso di prendere posizione adesso", ha spiegato. Quanto a Manoel, ha detto che "Danilo mi ha dato del macaco, ed è la cosa peggiore che potesse fare. Di certo non mi sono pentito di averlo denunciato".

Intanto dall'Argentina, intervistato dall'emittente Radio La Red, il difensore colombiano del Boca Juniors Breyner Bonilla, di colore come il collega di reparto (ed altro straniero del Boca) brasiliano Luiz Alberto, ha rivelato di essere stato chiamato "negro di m... e morto di fame" dall'attaccante del Colon Esteban Fuertes nel corso della partita di campionato fra le due squadre giocata due settimane fa e vinta dal Colon per 3-0. "Mi ha anche dato del figlio di p.... - ha aggiunto Bonilla, che mentre raccontava l'episodio ha cominciato a piangere - e poi mi ha detto che dovevo tornarmene in Africa".

Il colombiano ha poi aggiunto che anche altri giocatori del Colon gli hanno dato del "negro di m...". "Ma io non ho reagito -  ha sottolineato - per non provocare incidenti: la situazione era già molto tesa".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky